Tu sei qui

Hamilton VS MotoGP: Barcellona meglio con le buche

Il pilota della Mercedes critico dopo la riasfaltatura della pista: "uno spreco di soldi, ha perso il suo carattere. È una lotta fra noi e i motociclisti"

MotoGP: Hamilton VS MotoGP: Barcellona meglio con le buche


È la solita vecchia storia: quando i piloti di Formula 1 e MotoGP devono condividere una pista non sono mai d’accordo. Solitamente si tratta delle vie di fuga, con gli automobilisti che le preferiscono asfaltate per potere fermare la macchina e i motociclisti che invece vogliono la ghiaia, che in caso di scivolata li frena prima di sbattere contro le barriere.

A Barcellona, però, è successo qualcosa di completamente diverso e Lewis Hamilton si è lamentato della riasfaltatura della pista. Non perché il lavoro sia stato fatto male, al contrario ora il tracciato sembra un biliardo e questo non piace al pilota della Mercedes.

Non so perché l’abbiano fatto, penso sia uno spreco di soldi perché le vecchie asfaltature caratterizzano le piste e se si rende la superficie liscia si perdono le loro peculiarità - ha dichiarato al termine dei test al Montmelò - Lo hanno fatto anche in altre piste, spesso per la MotoGP. È una lotta: amo la MotoGP, ma loro ci odiano perché creiamo le buche e noi odiamo loro perché vogliono l’asfalto liscio. L’asfalto è come una casa, una vecchia ha più storia”.

Ricordiamo che erano stati i piloti del motomondiale a chiedere un nuovo asfalto per il circuito di Barcellona, addirittura minacciando di non correre se i lavori non fossero stati fatti. A gennaio, infatti, tutta vecchia superficie è stata asportata e sostituita con una nuova.

Nessuno, però, avrebbe pensato che una pista liscia non piacesse alla Formula 1, che era poi la maggiore responsabile delle tante buche nei punti di frenata e accelerazione. Lewis, invece, ha detto a chiare lettere che preferiva il look vintage: “ora è più facile guidare qui”.

A sapere prima che ai piloti della F1 piacciono così tanto le buche, si potrebbe renderli felici organizzando qualche Gran Premio cittadino in una delle nostre città. Con così tante buche, dossi e avvallamenti, Hamilton sarebbe al settimo cielo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti