Tu sei qui

SBK, Gas Racing Team: un tridente alla caccia del titolo italiano

Svelate le moto del team riminese, supportato da Yamaha Europa ed impegnato nel CIV Supersport con Roccoli, Gabellini e Casadei

SBK: Gas Racing Team: un tridente alla caccia del titolo italiano

Punta in alto, e non potrebbe essere altrimenti. Stiamo parlando del Gas Racing Team, squadra riminese in tutto e per tutto che ieri sera ha ufficialmente dato il via alla propria stagione, che si dipanerà in primis nel CIV Supersport, e probabilmente in due wild card mondiali nei due appuntamenti italiani. Sono stati dunque tolti i veli (presenti tra gli altri anche Stefano Manzi ed Enea Bastianini) alla nuova livrea delle loro Yamaha R6, e la presenza della casa dei tre diapason è tutt’altro che passeggera; dall’anno scorso infatti la squadra è supportata da Yamaha Europa, e sin dal primo anno di collaborazione i risultati non hanno tardato ad arrivare.

Dieci podi e due vittorie il bilancio (sempre in Supersport), ed un forte amaro in bocca per non aver centrato il titolo. Una sensazione confermata da Stefano Morri, autentico lupo di mare del mondo a due ruote nonché direttore sportivo della squadra: “L’anno scorso ci siamo impegnati per non vincere il campionato e ci siamo riusciti (ride). Quest’anno dunque ci riproviamo, e la conferma del supporto da parte di Yamaha è il segnale che il nostro lavoro sia serio ed efficiente. Questa squadra è nata quattro anni fa dalla fusione di due entità già esistenti, ed ad oggi possiamo dire di essere orgogliosi dei traguardi raggiunti e delle prospettive future che ci aspettano”.

Parlando del presente, l’attacco alle posizioni di vertice di categoria sarà portato da un tridente di tutto rispetto, un giusto mix di esperienza e gioventù formato da Massimo Roccoli, Lorenzo Gabellini e Mattia Casadei. Partendo dal più esperto, per Massimo Roccoli parlano i cinque titoli italiani di categoria (tre volte proprio con Yamaha), e dunque non necessita di ulteriori presentazioni. Sono contento di essere in questa squadra dato che nel 2001 ho debuttato proprio insieme a Stefano (Morri ndr). Ho iniziato grazie a lui si può dire, quindi tornare nella sua squadra per la terza volta mi rende molto felice; già l’anno scorso abbiamo rischiato di riunirci, e quest’anno abbiamo culminato questo desiderio comune”.

L’altra novità nel box si chiama Mattia Casadei. Il giovane romagnolo è al debutto tra le 600, ed è essenzialmente in “prestito” dal team SIC58; Paolo Simoncelli infatti punta molto su di lui, e dopo anni in Moto3 ha deciso di fargli intraprendere un percorso diverso, che come meta finale prevede il passaggio in Moto2. “Sono molto preso da questa nuova avventura – spiega Mattia - ho davvero tanta voglia di iniziare. L’obiettivo è convincere tutti, oltre che ovviamente essere veloce”.

L’unica conferma del team dall'anno scorso è Lorenzo Gabellini, alle prese con la sua terza stagione in categoria. Nel 2017 il riccionese ha colto proprio con il Gas Racing Team la sua prima vittoria, vincendo le speciali classifiche del CIV riservate agli under 21 ed al giro veloce, e questa può dunque essere la stagione della consacrazione. “Mi aspetto di essere veloce ma soprattutto spero di vedere tutte le bandiere (ride). Credo di aver imparato molto dall’anno scorso, e di essere maturato; la squadra è molto forte, ora devo diventarlo anche io”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti