Tu sei qui

SBK, Clavicola rotta, Savadori costretto a gettare la spugna

Weekend finito per Lorenzo: il brutto volo rimediato in Superpole gli ha procurato una frattura che lo terrà fermo ai box

SBK: Clavicola rotta, Savadori costretto a gettare la spugna

Proprio nel weekend più promettente da quando corre in Superbike, è arrivato l’infortunio, che lo lascerà fermo ad assistere la gara in tv.

Brutta caduta per Lorenzo Savadori, sbalzato dalla RSV4 in uscita dall’insidiosa curva “Siberia” che, nella sua storia, ha mietuto più di un ruzzolone, inclusi quelli di tanti nomi illustri delle derivate e della gloriosa Classe 500.

Lorenzo, dapprima caricato dai marshall sulla barella, gesticolava vistosamente; per fortuna il cesenate era fuori pericolo, ma qualcosa si era rotto. Una volta arrivato al centro medico, lo staff ha riscontrato la frattura della clavicola sinistra per poi dichiararlo “unfit”, ovvero, non idoneo alla corsa di oggi. 

Savadori salterà anche la gara di domani, ma avrà tempo per recuperare la migliore condizione fisica in vista del secondo appuntamento stagionale sulla pista del Chang Circuit in Thailandia, in programma a fine marzo. Ancora non sappiamo se il pilota deciderà di sottoporsi ad un intervento chirurgico con l'obiettivo di accelerare i tempi di guarigione.

A difendere i colori del team Milwaukee è quindi il solo Eugene Laverty, che si è difeso più che bene; analizzando i passi gara, l’irlandese numero 50 punterebbe ad un gradino del podio australiano.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti