Tu sei qui

SBK, SSP, Poker Yamaha a Phillip Island, 1° Krummenacher

Nella seconda giornata di test lo svizzero precede Mahias, Caricasulo e Cortese, 5° West, 7° De Rosa seguito da Sofuoglu

SBK: SSP, Poker Yamaha a Phillip Island, 1° Krummenacher

È un inizio da protagonista quello della Yamaha a Phillip Island. Meglio di così non poteva proprio andare l’ultimo test, dal momento che le prime quattro posizioni del martedì sono occupate soltanto da R6. Se ieri il più veloce si è rivelato Lucas Mahias, quest’oggi a raccogliere il testimone del francese è toccato a Randy Krummenacher. Il pilota svizzero, portacolori del team Bardahl, ha bloccato il crono metro sul tempo di 1’33”499, precedendo di soli 48 millesimi il campione in carica della categoria.  

Buone notizie giungono anche da Federico Caricasulo (+0.144), protagonista del terzo tempo a poco più di un decimo dalla vetta. Il pilota romagnolo è a caccia del riscatto sul tracciato australiano, dopo le delusione dello scorso anno che lo ha visto ritirarsi sul più bello. E che dire poi di Sandro Cortese, sbarcato da poco in SuperSport dopo la fine dell’avventura in Moto2. Il tedesco è partito col piede giusto, archiviando la giornata col quarto tempo davanti all’idolo di casa, Anthony West (+0.532). L’attesa a Phillip Island è tutta per quest’ultimo, il cui obiettivo è regalare ai propri tifosi un fine settimana indimenticabile come fu nel 2017.

Chiamata a rincorrere invece la MV Agusta di Raffaele De Rosa (+0.582), che si porta negli scarichi della sorprendente Triumph di Stapleford. Alle spalle del campano c’è poi Kenan Sofuoglu, che in questo 2018 insegue il titolo dopo un’ultima stagione condizionata da difficoltà e infortuni. Soltanto 14° Badovini, addirittura 21° Canducci.      

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti