Tu sei qui

MotoGP, L'ultimo volo della Yamaha a Sepang

Rispuntano per delle prove le ali sulla M1 di Nakasuga. Problemi tecnici sulla Ducati GP17 di Casey Stoner

L'ultimo volo della Yamaha a Sepang

Le ali sono in via di estinzione, ma nei test di Sepang stanno ancora facendo la loro comparsa sulle carene della MotoGP. Ieri era stato Stoner a usarle nelle sue prime uscite con la Ducati GP17, per poi toglierle definitivamente dalle carene nel tardo pomeriggio.

Oggi è stata Yamaha a rimontarle sulla M1 utilizzata da Nakasuga, come potete vedere nella foto qui sopra. Il collaudatore giapponese, ieri e oggi aveva usato la moto senza appendici, ma dopo la pausa pranzo i tecnici di Iwata hanno deciso di fare una prova utilizzandole, in modo da potere fare delle comparazioni.

Nakasuga è uscito con la moto ‘alata’ intorno alle 15, ma ha potuto completare solo pochi giri prima che un violento acquazzone si abbattesse sul circuito malese.

Difficile che i tester possano ritornare in pista, almeno che qualcuno non voglia provare con gomme da bagnato.

Per Ducati, questa è stata una giornata abbastanza infruttuosa. Le GP17 sembrano essere state vittime di qualche inconveniente tecnico e Stoner è riuscito a fare solo una manciata di giri, trovandosi fermo per ben due volte alla curva 12 nelle prime ore del pomeriggio. Solo qualche giro in più per Pirro, ma per lungo tempo la serranda del box Ducati è stata chiusa con i tecnici al lavoro al suo interno.

Articoli che potrebbero interessarti