Tu sei qui

Spa-Francorchamps vuole la MotoGP

La direttrice del circuito: "non è impossibile e ne ho già parlato con gli organizzatori, ma non sarà prima del 2020"

Spa-Francorchamps vuole la MotoGP

Riuscite a immaginarvi Rossi, Marquez e Lorenzo che sfrecciano a tutta velocità sulle loro MotoGP verso le curve di Eau Rouge e Radillon? Potrebbe non essere un semplice sogno ad occhi aperti, ma la realtà fra qualche anno. Il circuito di Spa-Francorchamps vuole infatti riportare le due ruote sul proprio, mitico, asfalto.

Non è una semplice voce, ma la volontà della direttrice dell’autodromo Nathalie Maillet che ha dichiarato le sue intenzioni al sito DH.be.

Voglio riportare qualche grande evento come la MotoGP - le sue parole - Recentemente ho trascorso una giornata a Madrid per discutere con gli organizzatori della MotoGP. I cambiamenti necessari per accogliere nuovamente la MotoGP non sono irrealizzabili. Studierò più approfonditamentela questione quest’anno, in particolar modo per quanto riguarda la redditività e le ricadute economiche sulla regione. Non sarà comunque prima del 2020, guardo lontano”.

Le moto, del resto, non sono una novità per la pista belga, la prima gara si corse addirittura nel 1921 poi il Gran Premio fu nel calendario del Mondiale dalla prima edizione, nel 1949, e si continuò a correre a Spa (se non per tre edizioni) fino al 1990. Lì la storia finì, ma forse nuove pagine aspettano di essere scritte.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti