Tu sei qui

MV Agusta Dragster 800 RC my18: grinta immutata

Solo affinamenti per la versione estrema della naked varesina: il tre cilindri 800 è ora EURO 4 ed arriva un nuovo scarico SC  

News Prodotto: MV Agusta Dragster 800 RC my18: grinta immutata

La già aggressiva Dragster 800 viene proposta anche per questa stagione nella versione ancora più accattivante RC (Reparto Corse). Come da tradizione la MV Agusta Dragster 800 RC si distingue a primo impatto dalla livrea adottata nei campionati del Mondo SS e SBK. Per il 2018 cambia la colorazione dei cerchi, ora in un accattivante "rosso", ed arriva un nuovo scarico marchiato SC. Elementi che donano maggior carica racing alla naked varesina.

Il parafango anteriore, gli sfoghi dell’aria calda dal radiatore, ma soprattutto gli splendidi cerchi forgiati RC con pneumatico posteriore da 200, delineano un quadro di notevole livello tecnico e di attenzione ai dettagli. 

Il motore da 140 CV a 12.500 giri/min e dal peso di 52 kg, è ora EURO 4 e come sulla precedente unità si caratterizza dall’albero motore controrotante di derivazione racing per ridurre l’inerzia in inserimento di curva. La strumentazione si avvale da spie e pannello LCD,  ed è l’interfaccia di un sistema evoluto e completo come il Motor&Vehicle Integrated Control System. Basato sulla centralina elettronica esclusiva MV Agusta, permette di sfruttare la Dragster 800 RC in quattro configurazioni. Una di queste personalizzabile direttamente dal pilota, parametro per parametro: risposta motore, limitatore di giri, gestione coppia motore, sensibilità del comando gas e freno motore. Irrinunciabile per le partenze è il Quickshifter EAS 2.0: da una marcia all’altra, in salita come in scalata. Il controllo di trazione su otto livelli, disinseribile.

Nel dettaglio ecco quali sono le novità sulla Dragster 800 RC my 2018

• Collettori di scarico con nuovo catalizzatore diametro 83 mm x 90 mm, con densità celle 400 CPSI 
• Nuovi silenziatori con volume maggiorato per ridurre il rumore in modo da rispettare la normativa, esaltando allo stesso tempo il tipico timbro sonoro del tre cilindri MV Agusta 
• La valvola allo scarico, posta nel collettore, debutta su questo modello 
• Le teste sfruttano guida valvole con nuovo materiale sinterizzato e impregnato di lubrificante per ridurre le usure, HB +25% 
• Viene introdotto l’Harmonic Damper, per ridurre vibrazioni e rumore 
• La meccanica del motorino di avviamento è stata rivista per aumentarne la robustezza 
• La ruota libera dell’avviamento è stata irrobustita 
• Il contralbero è stato progettato ex novo, con dentatura modulo 2.25 e ricoprimento aumentato del 30% per ridurre il rumore, profili modificati con strisciamento ottimizzato per ridurre l’attrito; il gioco delle bronzine è stato modificato per ridurre usura e rumore 
• Nuovi ingranaggi di comando della pompa olio e acqua, z39/45 modulo dentatura 2.25 con ricoprimento aumentato del 30% per ridurre il rumore, profili modificati con strisciamento ottimizzato per ridurre l’attrito 
• La primaria è stata ridisegnata (z22/41), con modulo dentatura 2.25, ricoprimento aumentato del 30% per riduzione rumore, profilo dente modificato con strisciamento ottimizzato per riduzione attrito 
• Come sulla gamma F3, il cambio di velocità è del tutto nuovo, con innesti rivisti in modo da rendere più fluida l’azione. Gli spazi di innesto marcia medi sono cresciuti del 45%, lo sforzo sulla leva è stato ridotto
• Nuovi coperchi motore (derivati dalla F3), progettati per aumentare la protezione del propulsore in caso di urto, ridurre il rumore come da limiti imposti dalla normativa di omologazione e valorizzare le frequenze caratteristiche del tre cilindri MV Agusta

 

Articoli che potrebbero interessarti