Tu sei qui

MotoGP, Pol Espargarò: dobbiamo essere fieri di quanto ottenuto

Sesta casella per lo spagnolo: "Nonostante il vento la moto si è comportata davvero bene". Anche Smith sorride (9°): "Un grande giorno per tutto il team, miglioramenti costanti".

MotoGP: Pol Espargarò: dobbiamo essere fieri di quanto ottenuto

Continua a pieno regime il processo di crescita della Ktm, che sulla griglia di Philip Island potrà sfoggiare entrambi i suoi due piloti nella top ten. A conquistare il miglior risultato è stato Pol Espargarò, capace di piazzare la propria RC16 in sesta posizione. “E’ davvero incredibile – commenta Polyccio – dato che sono stati due giorni ottimi finora, probabilmente tra le migliori giornate dell’anno. Siamo stati nella top ten in ogni sessione di libere, riuscendo in due di queste a stare nei primi cinque, cosa che ci ha dato una grande iniezione di fiducia”.

La positività di Pol è tangibile, anche quando parla della propria moto.

“Mi sono divertito a guidare la moto, nonostante il vento renda i cambi di direzioni un’incognita. Stiamo facendo davvero un ottimo lavoro: i ragazzi stanno sviluppando una buona moto e dobbiamo essere fieri di quanto fatto oggi, dato che si vedono i risultati dei test svolti ad Aragon lo scorso mese”.

Non può che sorridere ovviamente anche Bradley Smith, che incassa una nona piazza molto utile per il proprio morale.

“Oggi è un grande giorno per la squadra. Ho iniziato la Q1 con qualche goccia di pioggia ma sono riuscito a passare in Q2, facendo miglioramenti graduali. Il team ha fatto un lavoro favoloso, e sono davvero felice del nostro primo accesso in Q2 sull’asciutto dopo quelli sul bagnato di Francia, Germania e Giappone”.

Ora resta da concludere degnamente il weekend. “Non ci resta che analizzare alcuni dati per cercare di dare il massimo in questo glorioso tracciato”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti