Tu sei qui

MotoGP, Iannone: nessun grande passo avanti, non sono contento

Amarezza per The Maniac nonostante il settimo tempo: "E' da Valencia che sto soffrendo in alcuni punti con la Suzuki e l'ho detto più volte"

MotoGP: Iannone: nessun grande passo avanti, non sono contento

Iannone aveva scelto la strada della continuità in vista di Phillip Island e la prima giornata non ha deluso le aspettative del portacolori Suzuki, protagonista di un settimo tempo che regala fiducia a metà al pilota di Vasto. Già, perchè The Maniac non sembra essere pienamente soddisfatto per il suo venerdì.

“Penso che abbiamo iniziato bene, anche se non sono contento – ha esordito il 29 - ci sono alcuni aspetti che ci stanno penalizzando ed è da Valencia dello scorso anno che lo dico. Purtroppo non siamo riusciti a compiere grandi passi avanti – ha aggiunto – questo sarà un aspetto con cui dovrò confrontarmi con la squadra”.

Il dispiacere di Andrea è evidente. Ci si interroga se tutto ciò possa dipendere dallo sviluppo della moto.

In generale lo sviluppo lo si fa sempre durante la stagione – ha ricordato- dovremo quindi capire come muoverci”.

La mente del pilota Suzuki è già rivolta sabato e alla gara, verso cui c’è grande attesa con la speranza di rivederlo con i migliori.    

“Dipende da cosa riusciremo a migliorare –ha avvertito - ovvero se saremo in grado di essere costanti o meno con la gomma posteriore, ma anche con l’elettronica. Quest'ultima è la cosa che più mi infastidisce, dato che non mi permette di gestire al meglio i problemi che abbiamo”.

Le condizioni della pista sembrano comunque soddisfarlo.

“Devo dire che mi sono trovato meglio al mattino piuttosto che al pomeriggio”.

L’ultima battuta è per il siparietto con Marc in pit-lane, dove The Maniac ha toccato il  braccio dello spagnolo in segno di ringraziamento dopo aver sfruttato la scia per alcuni giri.

“Io e lui siamo amici  - ha concluso sorridendo - stavo passando dalla pit-lane e quindi l’ho toccato”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti