Tu sei qui

SBK, Il duello Sykes-Davies accende i riflettori a Jerez

Con il Mondiale nelle mani di Rea, spazio alla sfida per il secondo posto, in Spagna si assegnano nel weekend i titoli Stock1000 e Sport300

SBK: Il duello Sykes-Davies accende i riflettori a Jerez

Il Mondiale Superbike torna in pista dopo tre settimane di stop con un copione già scritto da tempo. A Magny-Cours Johnny Rea ha chiuso il discorso Mondiale, mettendo in cassaforte il terzo titolo iridato consecutivo, mentre rimane ancora aperta la lotta per il secondo posto dove Tom Sykes e Chaz Davies sono separati da sole nove lunghezze.

Nell’ultimo appuntamento il gallese ha ridotto il gap dal rivale grazie al successo in Gara2, ma siamo convinti che il portacolori Kawasaki non abbia la minima intenzione di farsi sfuggire il proprio obiettivo quando al termine della stagione mancano due sole gare.

Entrambi dovranno fare i conti però con Johnny Rea, dal momento che il nordirlandese non avrà la minima intenzione di rimanere a guardare anzi, se potrà, siamo convinti che una mano al compagno la darà ben volentieri, come accaduto lo scorso anno nel round conclusivo in Qatar. A Chaz non resta quindi che appellarsi a Marco Melandri, a cui manca la vittoria da Misano.

In Spagna ci si aspetta poi una reazione da parte di MV, che in Francia ha lasciato per strada Leon Camier, proprio quando iniziava a intravedere il podio, mentre Yamaha punta alla conferma con Lowes e van der Mark, ambiziosi di portare la R1 nei primi tre posti. Non scordiamoci poi di Honda, alle prese con un progetto di crescita che si spera possa dare nuovi frutti nel 2018.In azione per Ten Kate ci sarà nuovamente Davide Giugliano insieme al giapponese Takumi Takahashi.   

Tra le novità del round di Jerez il ritorno della Suzuki nel Mondiale Superbike. A portare in pista la GSX-R1000 sarà lo svizzero Dominique Schmitter insieme al team HPC. Sarà un primo antipasto in attesa di rivedere nel 2018 la Casa di Hamamatsu in pianta stabile nelle competizioni? Lo speriamo! Oltre all’elvetico, da registrare la presenza di Sylvain Guintoli, in sella alla Kawasaki di Manuel Puccetti. Il francese non prenderà parte solo alla tappa iberica, bensì anche a quella conclusiva di inizio novembre in Qatar.

Oltre alla classe regina, sulla pista di Jerez si assegneranno i titoli Stock1000 e SuperSport300. Nella neonata categoria sarà un testa a testa tutto da vivere quello tra Marc Garcia e il campano Alfonso Coppola, separati di sole quattro lunghezze a favore dell’idolo locale, mentre nella Stock l’alfiere Aruba Michael Rinaldi sbarca in Spagna forte degli otto punti di margine nei confronti di Florian Marino e quattordici su Toprak Razgatlioglu. Da registrare nella categoria la presenza di diverse wildcard, tra queste  Markus Reiterberger, Andrea Mantovani e Florian Alt.

Ancora tutto da scrive invece il copione della SuperSport, dove restano due gare da disputare, ma Lucas Mahias può fare affidamento su un bottino di 154 punti rispetto ai 122 di Sheridan Morais. Il diretto inseguitore del francese è Kenan Sofuoglu, ma come ben sappiamo il campionato del turco è già finito causa infortunio.    

   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti