Tu sei qui

Moto2, Kiefer Racing: la squalifica di Aegerter è un mistero

Il team si difende dopo essersi stato visto togliere la vittoria a Misano per un olio irregolare: "non abbiamo usato additivi o fatto scorrettezze"

Moto2: Kiefer Racing: la squalifica di Aegerter è un mistero

La squalifica di Dominique Aegerter a causa di un olio motore irregolare è stata un doccia fredda per il pilota svizzero, che era riuscito a riportare alla vittoria la Suter nel Mondiale Moto2. Non è la prima volta quest’anno che si assiste a un caso simile, perché la stessa sorte era capita a Mattia Pasini dopo il GP di Barcellona.

Kiefer Racing, il team per cui corre lo svizzero, ha voluto con una nota chiarire la propria posizione e negare ogni volontà di commettere una scorrettezza.

"Durante un controllo tecnico nel Gran Premio di Misano, era stato prelevato un campione d’olio dalla moto con cui Dominique Aegerter aveva vinto la gara.

In seguito alle analisi di questo campione di olio sono state riscontrate delle irregolarità, poi confermate da un un secondo campione. Secondo il regolamento tecnico, questo significa la squalifica dalla gara di Misano. Il risultato è che è stata revocata la vittoria di Dominique Aegerter e di Kiefer Racing nel Gran Premio.

Kiefer Racing non ha altra scelta se non accettare questa decisione, siccome la stessa irregolarità è stata riscontrata in entrambe le analisi. Comunque, questa irregolarità rimane un mistero inspiegabile per i responsabili del team e gli ingegneri di Dominique Aegerter. Kiefer Racing ha evidentemente usato un olio motore secondo le specifiche previste per la Moto2 e dichiara categoricamente che non è stato utilizzato nessun additivo.

La decisione della FIM è devastante per Kiefer Racing. Dobbiamo accettare la sentenza, ma neghiamo fortemente ogni scorrettezza.

In particolare, Kiefer Racing è molto dispiaciuta per Dominique Aegerter, che ha assolutamente meritato la vittoria che gli è stata tolta. Speriamo per lui e per tutti i nostri partner, come anche per i tifosi in Svizzera e nel mondo, che arrivi un’altra vittoria il prima possibile".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti