SBK, West con Puccetti sino a fine stagione

Sarà il pilota australiano a sostituire l'infortunato Randy Krummenacher nei quattro round ancora da correre con la Kawasaki Ninja

Share


Il forfait di Randy Krummenacher, infortunatosi nell’ultimo round in Germania, ha costretto il team manager Manuel Puccetti a trovare in poco tempo un sostituto valido che potesse prendere il posto dello svizzero, che avrà bisogno di tempo per guarire al meglio, ovvero, sino a fine stagione.

Tra i tanti nomi ventilati nell’ultima settimana, il team reggiano ha scelto l’australiano Anthony West, un esperto trentaseienne che ha corso nel Motomondiale e nelle derivate di serie: in 250 il numero 13 ha vinto il Gran Premio d’Olanda nel 2003 ed in Moto2 è salito sul gradino più alto ancora ad Assen nel 2014.

In Supersport Anthony ha vinto due gare e centrato 8 podi, l'ultimo nella gara inaugurale a Phillip Island, sulla pista di casa (nella foto è lui sul podio) nello scorso weekend l’australiano ha corso in USA proprio con una Kawasaki Ninja ZX10-R: una specie di allenamento in vista del Mondiale dove tornerà a correre con la Superbike? 

La scelta del pilota è così valorizzata da Manuel Puccetti: “Anthony è veloce e dotato di una vasta esperienza -spiega- è davvero forte; considerando anche gli impegni degli altri nomi ai quali ero interessato, l’australiano è l’unico con cui si possa definire un accordo valevole sino alla fine del campionato: lo vedremo a Portimao, a Magny-Cours, a Jerez ed in Qatar”.

West, tra l’altro, avrà al suo fianco nel garage Puccetti il connazionale Andrew Pitt, due volte Campione del Mondo Supersport con Kawasaki e Honda, e protagonista in Superbike e MotoGP, ora responsabile tecnico della Ninja ZX10-RR.  Quantomeno, tra i due “Aussie” non ci saranno problemi di idioma.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti