Tu sei qui

MotoGP, Iannone: non abbiamo una soluzione per migliorare

Quindicesimo tempo in griglia per il pilota del team Suzuki, dietro a moto satellite ed al rookie Rins: "la situazione è difficile, non ho la fiducia per spingere"

MotoGP: Iannone: non abbiamo una soluzione per migliorare

Quantomeno nel paddock della MotoGP, l’aria di Andrea Iannone appare davvero dimessa. Per lui la stagione 2017 ha offerto solo grandi difficoltà in prova e scarsi risultati in gara, da lui sono arrivate le poche e solite parole nelle interviste, con il morale sotto ai tacchi dei suoi stivali.

Oggi il pilota del team Suzuki Ecstar ufficiale ha concluso le qualifiche con il quindicesimo tempo, due posizioni dietro al compagno di squadra e rookie Alex Rins, che conosce davvero poco la classe regina, e dopo diverse moto satellite  Andrea tenta di raccapezzarsi: “la qualifica non è stata perfetta -ammette il numero 29- ma la situazione è difficile, in generale. Ho sofferto nel quarto tratto della pista, fatico molto nelle curve, dove non riesco a far girare al meglio la GSX-RR. In accelerazione ed in leggera piega la mia moto pattina molto al posteriore e perdo tanto tempo, perché è difficile controllarla”.

Una soluzione andrà pur trovata…

Ne ho parlato con i tecnici della squadra, stiamo provando a risolvere il problema;  domani saremo impegnati alla ricerca di una modifica valida per far progredire la moto e per migliorare le nostre prestazioni. Sinceramente, però, una soluzione che ci possa aiutare a migliorare, adesso non la abbiamo”.

Che gara ti aspetti?

Il nostro passo gara è più veloce di qualche pilota che ci partirà davanti, proveremo a recuperare. Non sfruttiamo mai al meglio le qualifiche, perché non ho la fiducia necessaria per spingere al meglio. Sarà un Gran Premio difficile, la gomma posteriore qui a Silverstone cala tanto e presto, sarà importante saperla gestire bene sino alla fine”

Pensi che prima della fine del campionato arriveranno particolari nuovi per la tua moto?

“Suzuki sta lavorando molto, lo riconosco. Ma non possiamo provare i pezzi nuovi durante le gare. Qualcosa di nuovo arriverà nel test a Misano nel lunedì dopo il Gran Premio e anche dopo la gara di Aragon avrò particolari nuovi per la mia GSX-RR. Spero di riuscire a fare passi avanti, per finire il campionato in un modo diverso da questo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti