Tu sei qui

MotoGP, GP Austria: missione speciale per Valentino Rossi e la Yamaha

Il Red Bull Ring è l'unico tracciato dove il Dottore non è mai salito sul podio tra tutti quelli in cui ha gareggiato

MotoGP: GP Austria: missione speciale per Valentino Rossi e la Yamaha

È già tempo di tornare in pista, perché nel fine settimana il Red Bull Ring ospiterà l’undicesimo appuntamento stagionale del Motomondiale. Rossi e la Yamaha cercano il riscatto, così come le Ducati di Lorenzo e Dovizioso. Occhio poi a Marquez, pronto a sorprendere nuovamente come la scorsa domenica  Brno. Ecco tutte le statistiche del GP d’Austria.

- Nel 2016 si corse in Austria dopo diciannove anni di assenza, l’ultimo GP fu infatti nel 1997.

- Il primo GP austriaco si corse nel 1971 su circuito di Salisburgo, in 500cc vinse un certo Giacomo Agostini su MV Agusta.

- Prima della scorsa stagione, l’unico pilota nel campionato ad aver già corso il GP d’Austria era Valentino Rossi, che nel 1996 in Stiria raggiunse il suo primo podio iridato in 125cc.

- L’anno scorso vinse Andrea Iannone che raccolse così il suo primo successo nella massima cilindrata. L’abruzzese regalò inoltre a Ducati un successo che mancava dai tempi Casey Stoner, in Australia nel 2010. Mentre il binomio moto e pilota italiani sul gradino più alto del podio non si vedeva dal GP di Finlandia del 1972, Agostini - MV.

- Allo spalle di Iannone ci fu lo scorso anno Andrea Dovizioso, siglando così la doppietta Rossa. L’ultima risaliva al 2007 con Stoner – Capirossi a Phillip Island.

- Il Red Bull Ring è l’unico circuito in calendario dove Valentino Rossi non è salito sul podio nella massima classe. Il Dottore ha collezionato arrivi nelle posizioni che contano in ventisei tracciati differenti.

- Come il nove volte iridato anche Dani Pedrosa non è salito sul podio in Austria. Se dovesse raggiungere il risultato, per il veterano Honda sarebbe il ventitreesimo circuito diverso segnato da un arrivo nelle posizioni che contano.

- Marc Marquez ha vinto le ultime due gare, non vinceva due GP di seguito da Aragon-Giappone dello scorso anno e, prima del 2016, il pilota Repsol Honda non faceva doppietta dal 2014.

- Lo scorso sabato, in Repubblica Ceca, Marquez ha firmato la sua quarantunesima pole in ottantadue gare. Il 50% delle partenze del campione del mondo in carica sono sempre dalla prima casella. Facendo un paragone in percentuali: Jorge Lorenzo è a 23,5%, Valentino Rossi a 18,5% e Dani Pedrosa a 15,7%.

- Tutti i piloti che scattarono dalla pole in Austria, conquistarono la vittoria nelle rispettive categorie.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti