Tu sei qui

MotoGP, Albesiano: "L'Aprilia ha dimostrato di poter stare nella top five"

Sorriso a metà Espargarò, nonostante il decimo posto: "La pioggia ha rovinato i nostri piani, è mancata la fiducia per avvicinarmi ai primi"

MotoGP: Albesiano: "L'Aprilia ha dimostrato di poter stare nella top five"

Il cielo sopra Assen era scuro, ma tra le nuvole è spuntato un raggio di sole per Aprilia ed Aleix Espargarò. Dopo tre gare consecutive senza vedere la bandiera a scacchi, lo spagnolo archivia il round del TT in decimi posizione, precedendo sul traguardo la KTM del fratello Pol. Un risultato che regala fiducia al portacolori della Casa di Noale dopo le difficoltà dell’ultimo periodo.

"Non posso essere totalmente soddisfatto – ha esordito Aleix - il nostro obiettivo è sempre quello di rimanere il più vicino ai primi. La gara era iniziata bene – ha ricordato – sono riuscito a gestire la prima parte, sorpassando molti piloti e mantenendo un buon ritmo”.

Poi ci ha pensato l’acqua a rovinare i piani dello spagnolo.

 “Pochi giri prima della pioggia avevo iniziato a recuperare in maniera vistosa – ha analizzato - la RS-GP si comportava davvero bene e stavo ricucendo velocemente il gap. Purtroppo con la pista umida non avevo la giusta fiducia – ha ammesso - non riuscivo a spingere come volevo”.

Non manca quindi un pizzico di amarezza nel volto di Aleix.

 “Anche oggi abbiamo dimostrato di poter essere molto competitivi – ha concluso - purtroppo il meteo si è messo di mezzo".

Il decimo posto dell’Olanda ha regalato una boccata d’ossigeno a Romano Albesiano. Il responsabile del progetto MotoGP può infatti ritenersi soddisfatto.

"Ancora una volta abbiamo espresso un potenziale chiaramente da top-five – ha svelato - purtroppo non ha portato i frutti dovuti per una situazione contingente. Fino a che la gara si è disputata in condizioni di normale pista asciutta la prestazione è stata altissima”.

Poi però la musica è cambiata.

“Nel momento in cui è iniziata la pioggia Aleix era a poco più di sei secondi dal primo – ha ricordato - aveva ripreso il gruppo davanti senza forzare e con un passo migliore rispetto a coloro  che lo precedevano”.

Albesiano non utilizza troppi giri di parole.

Oggi Espargarò poteva puntare a entrare nei cinque. Il livello che Aprilia ha raggiunto è un dato ormai evidente, teniamo duro perché, se il potenziale è a questi livelli, coglieremo presto le nostre occasioni”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti