Tu sei qui

MotoGP, Zarco: sono stato veloce quanto i primi

Il francese chiude il weekend al quinto posto: "Il degrado delle gomme non è stato un problema per me". Folger è sesto: "Ho fatto un grande passo avanti. Peccato per il sorpasso subito"

MotoGP: Zarco: sono stato veloce quanto i primi

In una di quelle giornate in cui le Yamaha ufficiali tutto fanno tranne brillare, a tenere alto il vessillo della casa dei tre diapason ci pensano Johann Zarco e Jonas Folger, che conquistano una quinta ed una sesta piazza che sanno di maturità, vista la difficoltà della gara del Montmelò.

Il francese non sembrava stare vivendo un weekend felice, ma in gara la prestazione del campione in carica della Moto2 è tornata ad essere più che positiva.

“Sono felice del risultato ma anche stanco fisicamente, come penso tutti i piloti a causa del grande caldo. Non c’era molto grip e così le gomme si sono degradate rapidamente, ma questo non è stato un problema per me, e quando è successo mi è sembrato di avere un feeling migliore rispetto ai miei avversari”.

La vera spada di Damocle della corsa del francese è stata la casella di partenza, con una 14° posizione che sicuramente non ha aiutato: “Partire da una posizione simile significa dover lottare sin dall’inizio, con l’alto rischio di toccare altri piloti. Ho pensato di poter raggiungere i primi durante la gara, dato che non stavano incrementando il loro vantaggio. La stessa situazione è durata anche nella seconda parte di gara, ma avendo il loro stesso passo era impossibile raggiungerli. Sul finale Petrucci è caduto e Lorenzo è passato prendendo del margine, così mi sono concentrato sulla lotta con Jonas; ho visto che lui stava soffrendo, così ho deciso di tentare l’attacco all’ultimo giro, ottenendo un risultato che mi regala tanta motivazione per il futuro”.

A pochi millesimi dal francese si è dunque piazzato proprio Jonas Folger, che ha culminato un ottimo weekend con alcuni passaggi insieme al gruppo di testa, per poi perdere il giusto spunto fino alla sesta posizione finale: “E’ stato un weekend tanto positivo quanto difficile, e sono davvero contento di aver fatto un grande passo avanti rispetto ai precedenti gran premi. Finalmente siamo migliorati dove avevamo bisogno, ovvero la qualifica e la prima fase di gara; migliorando in queste fasi, abbiamo raggiunto un ottimo risultato”.

L’unico neo di questo importante weekend del tedesco è il sorpasso subito dal compagno di squadra, una cosa mai piacevole.

“Sono stato davanti a lui per quasi tutta la gara, ma alla fine mi ha raggiunto e superato. Questo è l’unico fatto negativo della gara, dato che pensavo di averlo ormai messo alle spalle. Aldilà di ciò, la vera cosa importante è il passo avanti compiuto, per il quale devo ringraziare il mio team per il grande lavoro compiuto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti