Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: "Possiamo giocarcela, ma occhio a Rossi"

Il settimo tempo non preoccupa il ducatista:  "con una gran partenza potrei stare davanti. Valentino ha il passo per poter vincere"

MotoGP: Dovizioso: "Possiamo giocarcela, ma occhio a Rossi"


Con un settimo tempo che gli garantisce la partenza dalla terza fila, Andrea Dovizioso sarà il quarto pilota Ducati classificato nelle qualifiche, meglio di lui hanno fatto Lorenzo e Petrucci, rispettivamente secondo e terzo con le GP17, ed Hector Barbera, sesto con la Desmosedici dello scorso anno.

Ci si attendeva di più dal vincitore del Mugello: “è stata una giornata strana un po' per tutti, perché siamo tornati a girare sul layout della Formula 1 utilizzato lo scorso anno -motiva il suo risultato Andrea- ed anche perché rimane difficile gestire il grip delle gomme su questa pista. Le condizioni sono difficili qui a Barcellona, ma sono contento: il mio feeling oggi è migliorato, specialmente sull’anteriore della moto. Non abbiamo fatto giri interessanti nel pomeriggio con le gomme usate, tuttavia ho grande confidenza e penso che abbiamo le carte per stare davanti, domani”.

Il tuo compagno di squadra è in prima fila a circa tre decimi da Pedrosa…

Lorenzo ha fatto un bel giro, sono contento e mi complimento con lui. Ovviamente speravo di meglio della settima posizione in griglia, ma sono fiducioso. Io domani dovrò effettuare una gran partenza e se ci riuscirò, pure noi potremo dire la nostra”.

Riesci a fare un pronostico in vista della gara?

In questo momento l’unico che ha un passo davvero più veloce degli altri è Pedrosa. Ma non so se gli converrà provare a scappare in fuga, perché il calo gomme sarà come l’anno scorso e forse anche maggiore. La nostra moto non è costante e competitiva in ogni pista, quindi cosa succederà domani e nelle prossime gare è difficile da prevedere. Inoltre, le gomme stanno influenzando molto gli esiti delle gare, ogni volta succede qualcosa di diverso; la gestione di questo aspetto è fondamentale per ottenere ottimi risultati. Se guardiamo il passo gara di Valentino, oggi tredicesimo, se scatterà bene, potrà addirittura vincere. Il risultato di domani è uno dei più incerti da pronosticare fino ad oggi”.

Voi piloti avete sollevato importanti lamentele inerenti alle condizioni della pista...

Siamo abituati bene: le piste vengono spesso riasfaltate dopo le richieste da parte di noi piloti, quindi, considerando gli standard alti dei circuiti in cui corriamo, è vero: Barcellona ha un tracciato tra i peggiori. A livello di consumo gomme conta anche il disegno stesso della pista, inoltre, il poco grip presente non fa che peggiorare la situazione del consumo gomme”.

Criticata dai piloti anche la “esse” ereditata dalla Formula 1 ed utilizzata lo scorso anno, tornata in auge sabato mattina: “durante la safety commission abbiamo deciso che sarà fondamentale riasfaltare la pista e tornare al layout originale, ovvero, percorrendo la curva 13, dove andrà realizzato uno spazio di fuga più ampio”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti