Tu sei qui

SBK, Rea: "Questa volta ho finito le batterie prima del tempo"

Il nordirlandese: "Un secondo posto non può essere considerato disastroso, con la griglia ribaltata sarà una gara diversa"

SBK: Rea: "Questa volta ho finito le batterie prima del tempo"

Di più non si poteva proprio fare. Johnny Rea ha capito fin da subito che in Gara 1 fosse praticamente impossibile mettere i bastoni tra le ruote alla Ducati di Chaz Davies. Un missile il gallese, tanto da lasciare sul posto gli avversari e correre incontrastato verso la bandiera a scacchi. Meglio allora concentrarsi su Melandri, mettendo così in cassaforte un secondo posto.

Una corsa tutta all’inseguimento.

“Ero davvero al limite quest’oggi. Credo ci sia stato un passo avanti per quanto riguarda la stabilità all’anteriore, inoltre la moto si è rivelata più competitiva in frenata. Purtroppo Imola è una delle piste peggiori per quanto riguarda le ripartenze, di conseguenza fatichiamo ancora troppo”.

Quanto ti preoccupa questa situazione?

“Ho concluso secondo, non credo sia una prestazione disastrosa. Anzi, a dir la verità sono felice, dato che ho perso solo cinque punti da Davies. Credo di aver terminato le batterie prima del tempo, nelle gare precedenti avevo sempre qualcosa di più”.  

Sei comunque riuscito a tenere dietro Melandri.

“Ho guidato col cuore, non è stato semplice passare Marco. Purtroppo arrivare a Chaz era impensabile. Qua la Ducati è molto più competitiva di noi e al momento ci tocca rincorrere”.

Cosa serve per Gara2?

“Domani non dovrò commettere il minimo errore, mi servirà una moto perfetta, in particolare per quanto riguarda accelerazione e frenata”.

Ci sarà la griglia ribaltata domenica. Il copione verrà stravolto?

“Con questa novità domani potrà essere una gara diversa, dato che scatterò dall’ottava casella. Vedrò di essere competitivo”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti