Tu sei qui

SBK, Davies ci crede: Imola? La gara giusta per tornare a vincere

Melandri sogna in grande per il round tricolore: "Ho tutte le motivazioni che servono per ottenere un grande risultato"

SBK: Davies ci crede: Imola? La gara giusta per tornare a vincere

I numeri parlano chiaro, perché al Santerno  ha già collezionato ben quindici vittorie. Non c’è dubbio: quello di Imola è un appuntamento speciale per la Ducati, che nel weekend  correrà davanti al proprio pubblico. I riflettori sono senza dubbio puntati su Chaz Davies, protagonista nel 2016 di Superpole e vittoria. Lasciata da parte l’amarezza del TT, il gallese scalpita: “Questa è la gara più bella dell’anno – ha svelato il numero sette  - è il posto migliore per tornare a vincere e festeggiare davanti a tutti i nostri tifosi”.

La pista è di quelle che Chaz apprezza: “Mi piace molto – ha commentato - è tecnica, si addice al mio stile di guida, ma è anche difficile, visti i diversi cambi di pendenza. Non è mai scontato trovare il giusto assetto della moto – ha aggiunto – un esempio è il tratto che dalla Piratella porta alle Acque Minerali”.

Riavvolgendo il nastro all’ultimo appuntamento, per lui il 2017 è tutto in salita: “Ad Assen ci sono stati alti e bassi – ha analizzato – non siamo riusciti a raccogliere quanto sperato, ma abbiamo dato il massimo, sono fiducioso perché con un pizzico di fortuna in più possiamo ottenere risultati migliori”.

Il tracciato intitolato alla memoria di Enzo e Dino Ferrari è speciale anche per Marco Melandri. Il ravennate però non è mai riuscito a vincere in occasione del round tricolore: “Questa è una pista che mi piace molto – ha dichiarato il 33-  molto scorrevole e con curve di ogni genere. Poi è circondata dalla natura e, geograficamente, il circuito è esattamente a metà strada tra casa mia e Ducati”.

Nonostante la caduta di Gara 2 al Dutch, il romagnolo resta fiducioso: “Arrivo a questa gara in un buon momento di forma – ha avvisato -ad Assen abbiamo faticato un po’ più del previsto, ma sapevamo che prima o poi sarebbe accaduto ed è comunque stato un round utile per imparare e migliorarci. Le aspettative per la gara di casa sono sicuramente alte – concluso - queste saranno una motivazione in più, così come la pressione”.    

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti