Tu sei qui

MotoGP, Iannone: abbiamo tanto margine ma poco tempo

Andrea dopo il 16° posto nelle libere a Jerez: "stiamo lavorando sull'elettronica, il problema è riuscire a recuperare il gap in fretta"

MotoGP: Iannone: abbiamo tanto margine ma poco tempo

Per Iannone è stata un’altra giornata di passione, cercando di risolvere i problemi sulla sua Suzuki. Già alla vigilia del GP di Jerez sapeva che avrebbe dovuto stringere i denti, in attesa delle novità per la GSX-RR che proverà lunedì.

Il 16° posto non può comunque soddisfare l’abruzzese.

Sicuramente è stata un giornata difficile - ammette - Sull’acqua meno complicata rispetto al previsto però, in Argentina avevo sofferto molto in queste condizioni mentre qui siamo riusciti a migliorare in ogni uscita e le modifiche fatte erano giuste”.

Poi cos’è successo sull'asciutto?
Nel turno del pomeriggio la pista aveva delle chiazze di umido, soprattutto all’inizio, ma a parte le condizioni trovate, non sono completamente soddisfatto. Mi piace il comportamento del telaio ma facciamo troppa fatica ad accelerare, soprattutto in uscita dalle curve strette.

Qual è il problema?
La moto si impenna molto e il posteriore scivola. Spero che domani riusciremo a migliorare molto e recuperare la maggior parte del distacco che abbiamo dai primi”.

Cosa state facendo per limitare il problema?
Stiamo lavorando sull’elettronica ma è palese che siamo in difficoltà. Per me è difficile giudicare quale mosse fare perché non sono un ingegnere, vedremo. Però credo nel gruppo e nella squadra e sono qui per tornare presto fra i migliori. Secondo me abbiamo un grande margine, il problema è recuperare nel minore tempo possibile”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti