Tu sei qui

Moto2, Morbidelli domina il warm up in Argentina

I TEMPI. Franco piega Nakagami, 3° Baldassarri, Locatelli colpito da una gastroenterite. In Moto3 la spunta McPhee davanti ad Antonelli e Migno

Moto2: Morbidelli domina il warm up in Argentina

Share


Pista asciutta (anche se non in perfette condizioni dopo le piogge di ieri) e gomme slick, così i piloti di Moto3 e Moto2 hanno affrontato i 20 minuti di warm up prima della gara. Dopo i turni del bagnato del sabato, l’ultimo turno è stato importante per tutti per dare gli ultimi ritocchi alle proprie moto.

MOTO3. ANTONELLI E MIGNO IN SCIA A MCPHEE- Nella classe cadetta il più veloce è stato il poleman McPhee che ha portato la sua Honda al primo posto anche se - a dimostrazione delle condizioni della pista peggiorate - ha girato quasi un secondo più lento rispetto a quanto fatto in qualifica. Alle sue spalle c’è una coppia di italiani sulle KTM: Niccolò Antonelli e Migno, rispettivamente a 0”152 e 0”161.

Martin si è invece piazzato al 4° posto, davanti a Binder, Loi e Mir. Ottava posizione per Fabio Di Giannantonio (che ha perso un po’ di tempo dopo avere danneggiato un cerchio) a soli 0”326. La classifica è comunque molto corta e ci sono 18 piloti in meno di un secondo.

Dopo il pilota di Gresini, ci sono Norrodin e Oettl, che chiude la Top Ten, mentre Fenati è 12° dietro a Rodigro.

Gli altri italiani: Bastianini è 17°, Pagliani 19°, Bulega 22°, Dalla Porta 24°, Bezzecchi 26° e Arbolino 27°.


MOTO2. MORBIDELLI PIEGA NAKAGAMI - Le condizioni dell’asfalto sono migliorate già per il warm up della Moto2, tanto che il 1’43”154 staccato da Morbidelli è il miglior tempo fatto segnare in tutto il fine settimana. La sfida per la prima posizione è stata fra Franco e Nakagami, con i due piloti che si sono soffiati ripetutamente il primato. Come detto, alla fine l’ha spuntata l’italiano per 4 decimi, che ha aspettato l’ultima tornata per piazzare la zampata.

Bene anche Lorenzo Baldassarri 3°, e staccato di poco più di mezzo secondo, davanti alla KTM di Oliveira, convincente anche sull’asciutto. Seguono in classifica Alex Marquez, Luthi, Aegerter (e qui il gap supera già il secondo), Quartarato, Cortese e Schrotter.

Per una manciata di millesimi è fuori dalla Top Ten Simone Corsi con la Speed Up, mentre Pasini è 14°. Più indietro gli altri italiani: Bagnaia è 23°, Marini 24°, Bassani 29° e Manzi 31°.

Da segnalare una scivolata senza conseguenze per Edgar Pons, mentre non ha partecipato al warm up Andrea Locatelli, colpito da una gastroenterite e febbricitante. I medici decideranno se potrà partire per la gara.

I TEMPI

Share

Articoli che potrebbero interessarti