Tu sei qui

Le emozioni della Polini Cup ripartono da Magione

FOTOGALLERY. Sul circuito umbro ha preso il via la 13ª edizione del campionato con ben 6 categorie ai blocchi di partenza

News Prodotto: Le emozioni della Polini Cup ripartono da Magione

Parole d’ordine: passione, emozioni, sfide e colpi di scena. Questa è la Polini Italian Cup. Il campionato di riferimento in Italia per gli scooter e le Vespe, giunto quest’anno alla sua 13ª edizione con la presenza record di 94 piloti iscritti al trofeo.

Teatro del round di apertura di questa nuova stagione è stato l'Autodromo dell'Umbria "Mario Umberto Borzacchini” nella città di Magione, in provincia di Perugia, più precisamente in località Bacanella. Costruito nel 1973, con i suoi 2.507 metri e 11 curve è di uno dei circuiti più lunghi su cui ha corso la Polini Cup.

Scooter 70cc Evolution Amatori - Il format non cambia e ad aprire le danze è la categoria degli Amatori. Una classe straordinariamente ricca, colorata, con ben 34 piloti in griglia di partenza.

In Gara 1 scatta benissimo Galbiati, che rimanere al comando il primo giro, passando poi la prima posizione nelle mani di Mantovani. Un tracciato così lungo non garantisce però nessuna certezza e poco dopo sono Falardi, Galbiati e Raccagni in sfida per il gradino più alto del podio. Al terzetto si aggiunge Landucci: un quartetto in lotta per la vittoria tra giochi di scie, sorpassi e staccate al limite. A tagliare per primo il traguardo è Falardi, che vince sul finale precedendo Raccagni e Galbiati.

Anche in Gara 2 ottima partenza di Galbiati, che si mette al comando e per qualche giro mantiene saldamente la posizione. Ma nulla è scontato: il poleman Mantovani parte male ma recupera e insieme a Falardi e Tessaglia riprende Galbiati. La vittoria è una questione a quattro e ad avere la meglio è Mantovani, davanti a Tessaglia, Galbiati e Falardi.

Sul podio di fine giornata: Falardi, Mantovani e Galbiati.

Scooter 100 Big Evolution Open - La seconda classe a scendere in pista è la 100 Big Evolution Open, con il Campione in carica Julien Vitali, pilota ufficiale del team Polini, quest’anno in pista insieme ad un altro ufficiale Polini, Filippo Corsi, campione della 70 Evolution Open.

Gara 1 parte con un lungo di Vitali che si rimette in pista in ultima posizione tentando il recupero. La sfida per la prima posizione è tra Starnone e Corsi, seguiti da Gabellini. Buona performance per Blando, quarto davanti a Morelli. Sul finale è Corsi show, che vince davanti a Starnone e Gabellini.

Anche in Gara 2 sono Blando, Starnone, Corsi e Gabellini a darsi del filo da torcere. A metà della gara Corsi prende il comando, mantenendo la posizione sino al settimo giro, quando per un errore scivola a terra e riparte perdendo due posizioni. A questo punto la vittoria è nelle mani di Starnone, che va a vincere davanti a Blando e Corsi. Quarto Gabellini e quinto Vitali.

Sul podio di fine giornata: Starnone, Corsi e Blando.

Trofeo Vespa 135cc 2T e Vespa 171 4T - Gara unificata con classifiche separate per la Vespa 135 2T e la Vespa 171 4T.

Prestigiosa presenza quella di Gianluigi Scalvini in pista con la Vespa 135 2T del Team Polini. Nel 1993 Gianluigi esordì e fu grande protagonista nella gara del Mugello classe 125 cc proprio con una moto Polini.

In Gara 1 della categoria Vespa 135 2T partono bene Villa e Camera seguiti da Mammi in terza posizione. Purtroppo a metà corsa Camera è costretto a ritirarsi a causa di un problema tecnico. Intanto recupera terreno Scalvini, che infine chiude secondo dietro ad un’imprendibile Villa. La Vespa 171 4T vede invece il successo di Tortosa davanti a Caddeo e Capacci.

La seconda manche è condizionata dal maltempo e prende il via con mezzora di ritardo sotto la pioggia. La 135 2T vede la vittoria di Villa, autore di una buona partenza, seguito da Scalvini. Sfida per la terza posizione tra Camera e Larcher, che si aggiudica la top three sul finale. La 171 4T vede ancora l’affermazione di Tortosa, autore di una fantastica doppietta, seguito da Caddeo e Cuttitta.

Sul podio di fine giornata: Tortosa, Caddeo e Cuttitta nella 135 2T; Villa, Scalvini e Larcher nella 171 4T.

Scooter 70 Evolution Amatori Supersport e Scooter 70 Evolution Open - Gara unificata ma con classifiche separate anche per la 70 Evolution Amatori Supersport e la 70 Evolution Open.

In Gara 1 categoria Supersport Picciallo sembra avere il controllo della gara, seguito da Lazzoni e Russo. Alla sfida si aggiunge Birtele e Benini, che sul finale ribalta le aspettative e va a vincere davanti a Picciallo e Birtele. Nella 70 Evolution Open ottima partenza per Castellini, autore della pole position, seguito Tiraferri e Penzo. Un trio che prende vantaggio e si alterna il comando sino a metà corsa, quando Castellini allunga. Sfida sino all’ultima curva per Tiraferri e Penzo, con il pilota del Team Polini che riesce ad avere la meglio.

Gara 2 ufficialmente bagnata. Sotto una pioggia battente è Tognarelli che detta il passo davanti a Birtele e Koren, che commette un errore ed è costretto a ripartire dalle retrovie. Nella lotta per il podio s’inserisce Calce, che infine riesce a chiudere terzo dietro al vincitore Tognarelli e a Birtele, secondo. Nella 70 Evolution Open Penzo attacca subito Tiraferri e si porta in prima posizione, ma purtroppo al secondo giro è costretto a rallentare per problemi tecnici. È l’olandese Sarik a prendere il comando, seguito da Montagna e dai due piloti ufficiali Polini Tiraferri e Castellini. Al quinto giro Sarik prende vantaggio, mentre Tiraferri allunga e si porta in seconda posizione. L’olandese continua la sua corsa solitaria e con oltre sei secondi di vantaggio va a vincere la seconda manche. Sfida serrata per la seconda posizione tra Tiraferri e Montagna: ad avere la meglio è il pilota del Team Polini. Chiude quarto Castellini. Buona performance di Penzo che riesce a chiudere ottavo dopo una gara tutta in rimonta.

Sul podio di fine giornata: Birtele, Tognarelli e Picciallo nella Supersport; Tiraferri, Sarik e Castellini nella 70 Evolution Open.

CLASSIFICHE DI CAMPIONATO:

Scooter 70ccEvolution Amatori
1.Falardi, punti 38; 2. Mantovani 33; 3. Galbiati 32; 4. Tessaglia 30; 5. Raccagni 28; 6. Landucci 22; 7. Nardo 19; 8. Roberti 14; 9. Bascherini 13; 10. Lorenzini 12; 11. Rolfi 12; 12. Frigè 7; 13. Rubini 7; 14. Niccoletti 5; 15. Luperini 4; 16. Arturi 3; 17. Mazzini 1; 18. Barbin 0; 19. Beghi 0; 20. Bellantone 0; 21. Bianchini 0; 22. Casagrande 0; 23. Cicchinelli 0; 24. Corsaro 0; 25. Ferro 0; 26. Gianvanni 0; 27. Grossi 0; 28. Knecht 0; 29. Leonardi 0; 30. Lo Calio 0; 31. Manzo 0; 32. Mazzesi 0; 33. Pauletto 0; 34. Porcella 0; 35. Rakun 0; 36. Rossi 0.

Trofeo Vespa 135cc 2T
1. Villa, punti 50; 2. Scalvini 40; 3. Larcher 32; 4. Mammi 23; 5. Barcherini 20; 6. Camera 13; 7. Battistini 11; 8. Meucci 10.

Scooter 70 Evolution Amatori Supersport
1. Birtele, punti 36; 2. Tognarelli 35; 3. Picciallo 28; 4. Benini 25; 5. Lazzoni 24; 6. Koren 19; 7. Mihael Marko 19; 8. Russo 16; 9. Calce 16; 10. Mihael Martin 15; 11. Manfrini 11; 12. Ghiroldi 10; 13. Beghelli 7; 14. Bagattini 6; 15. Inversini 4; 16. Dal Zotto 0; 17. Buffoli 0.

Scooter 100 Big Evolution Open
1. Starnone, punti 45; 2. Corsi 41; 3. Blando 33; 4. Gabellini 29; 5. Morelli 20; 6. Montagna 18; 7. Zani 17; 8. Vitali 17; 9. Knecht 15; 10. Loia 10; 11. Baglioni 9; 12. Calonaci 8; 13. Righetti 5; 14. Pulcini 4; 15. Zucchi 2.

Vespa 171 4T Polini
1.Tortosa, punti 50; 2. Caddeo 40; 3. Capacci 29; 4. Cuttitta 29; 5. Paccagnella 11; 6. Maino 0; 7. Leporati 0.

Scooter 70 Evolution Open
1. Tiraferri, punti 40; 2. Castellini 38; 3. Sarik 38; 4. Penzo 26; 5. Montagna 24; 6. Parodi 21; 7. Canadillas Toro 18; 8. Ripepi 18; 9. Maione 15.

Articoli che potrebbero interessarti