Tu sei qui

SBK, De Rosa: Iodaracing l’ultimo treno per la Superbike?

Sfumate le trattative con BMW e Pedercini, il campano sogna l’Aprilia con Mercado al fianco  

De Rosa: Iodaracing l’ultimo treno per la Superbike?

Motorsport is dangerous, ma anche business. Sarà per questo secondo motivo che un pilota vincitore della Stock1000, non abbia diritto a una Superbike. È il caso di Raffaele De Rosa, il cui futuro è ancora una grossa incognita.

In occasione della premiazione BMW a Monaco, nel volto del pilota campano aleggiava un grosso punto interrogativo riguardo i programmi 2017. Il suo sogno era la terza moto con Althea insieme ai compagni Jordi Torres e Markus Reiterbeger. Il sostegno economico dalla Casa madre è mancato e per lui la BMW è definitivamente svanita nel nulla. L’unica consolazione rimane quindi l’apparizione in occasione dell’ultima gara di Losail.

C’era però una seconda pista, ovvero quella che portava a Pedercini. Un’ipotesi che sarebbe potuta diventare concreta, ma la notizia dell’arrivo di Alex De Angelis ha spento ogni speranza del campano. Adesso la Superbike si allontana sempre di più, ma resta forse un’ultima possibilità, chiamata Iodaracing.

Le speranze sono ridotte al minimo, ma pare proprio questo l’ultimo treno su cui salire per approdare nelle derivate. De Rosa potrebbe quindi ritrovarsi in squadra il compagno che è stato grande rivale in questa stagione della Stock1000, quel Tati Mercado che gli ha consegnato su un piatto d’argento a Jerez il titolo della categoria.

Nella mente di Raffaele c’è un obiettivo ben definito, chiamato Superbike. In caso contrario lui stesso l’ha affermato: “Piuttosto che fare un passo indietro rimango fermo un anno, è già capitato ad altri piloti come Melandri”. Speriamo ovviamente che ciò non succeda.     

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti