Tu sei qui

Sakartdesign prende il volo con Maverick Vinales

Nell'atelier toscano di design sono nate le livree Suzuki e i caschi di Maverick e molti altri piloti

Sakartdesign prende il volo con Maverick Vinales

E' una delle più belle moto del mondiale la Suzuki GSX-RR. Ricordate la livrea speciale che vestiva le GSX-RR di Maverick Viñales e Aleix Espargaro lo scorso anno nei GP di Germania e Usa?

Bene, era il trentesimo compleanno della mitica ‘GSX-R’. Tutto l’iter dello sviluppo del restyling grafico delle moto e del Team Design è nato nello studio/atelier della sakartdesign, realtà toscana dei fratelli Sacchini, Nicola e Davide e di Fausto Colombini.

Quando Davide Brivio nel Febbraio 2015, poche settimane prima che iniziasse il campionato mondiale, ci disse: ‘ragazzi, se avete delle idee per una livrea speciale per la Suzuki MotoGP per il 30° anniversario della GSX-R le sottopongo ai giapponesi…’, è stato come vedere il semaforo verde in sella alla nostra creatività”, ricorda Nicola.

Un design che, peraltro, in perfetta simbiosi con le splendide forme della GSX-RR, non ti costringeva ad immaginarla diversa: era semplicemente la Suzuki, fatta e finita. Ed è questo il  bello delle realizzazioni del trio: i loro disegni non prevaricano, raccontano.

Laureati all'Accademia di Belle Arti di Firenze con la passione per le due ruote i fratelli, studi tecnici con esperienze aeronautiche Fausto i tre hanno riunito le loro competenze e la passione ha fatto il resto.

Oggi, oltre al Team Suzuki MotoGP, curano le grafiche, tra gli altri, di Maverick Viñales, Brad Binder, Tony Arbolino ed Axel Bassani con ispirazioni che arrivano da molto lontano.

"Ricordo gli anni ‘90 come il mio desiderio assoluto di possedere una moto - ricorda Davide che è del 1981 - Le disegnavo, le ammiravo, le toccavo e ne volevo avere una a tutti i costi. La mia prima moto è stata una Suzuki RGV Gamma 250 che ancora oggi è all’interno nel nostro studio/atelier".

"Nonostante sia del ’77 - aggiunge Nicola - grazie ai racconti di mio padre che aveva vissuto momenti sportivi indelebili negli anni ’60 all’autodromo di Monza, come le epiche battaglie tra Giacomo Agostini e Mike Hailwood, il mio background risente tutt’oggi di quel tipo di motociclismo, di quella semplicità tecnologica e purezza".

"E’ il cuore che deve comunicare al cervello - aggiunge Fausto - ritengo che l’emozione e la passione devono dare l’input al cervello che con l’esperienza e il ragionamento dovrà guidare le mani".

Particolari, dunque, come il piccolo 'caccia' stilizzato che adorna il casco di Vinales in onore al suo nome, quello dell'eroe di Top Gun e lo speciale logo dedicato ‘Wear Before Flight’ decorato sui lati del casco, logo che riprende il nastro rosso ‘Remove Before Flight’ usato sui caccia quando sono fermi in pista, prima del decollo.

“I rapporti di collaborazione tra piloti e creativi – ci dice Davide - hanno delle dinamiche sempre molto particolari e casuali, ma la ‘scintilla’ che ha dato l’inizio alla ‘reazione’ è stato il momento in cui abbiamo visto Maverick in volo su un F-18 nei cieli spagnoli durante il weekend del Gp di Aragon 2015. In quel preciso momento abbiamo capito che la sua vera passione è la velocità supersonica”.

Nonostante la gioventù - dei tre solo Colombini è 'targato' 1943 - i riferimenti motociclistici sono importanti: la Ducati 916 di Massimo Tamburini, la Ducati 750 SS del 1973, la Laverda SFC del 1971, la Moto Guzzi V7 Sport ancora di quell'anno e poi la Honda RC30, e in tema di corse la Yamaha OW01.

Con questo in mente è nata la prima occasione nel 2011 con Bimota: nell’edizione 2012 di EICMA a Milano i due prototipi BB2 e DB12 portano la loro firma.

Negli anni successivi inizia la collaborazioni con altri brand fra i quali Piaggio e il neonato trio creatosi agenzia è capace di creare un vero pacchetto che parte dagli sketch fino alla prototipazione. L'interesse primario sono sempre gli sport di azione: ciclismo, surf, sci, sport invernali e ovviamente motociclismo.

E questo ci riporta all'inizio, alla Suzuki. Un rapporto nato grazie…ai social!
"Lavoriamo molto con i canali social network e tra i tanti contatti nel 2013 avevamo inviato anche un nostro portfolio di presentazione a Davide Brivio -ricordano i fratelli - Dopo poche ore avevamo ricevuto una email di Davide che chiedeva di incontrarci. Davide ha visitato il nostro studio/atelier passando un intero pomeriggio per vedere tutto quello che avevamo fatto e quello che potevamo fare. Da quell’incontro è scaturita subito una sintonia che ci ha portato alla collaborazione che ha visto sakartdesign in veste di official supplier del team Suzuki MotoGP per il ritorno nel massimo campionato nel 2015. Collaborazione continuata quest’anno e che andrà avanti anche nel 2017. Abbiamo e stiamo curando il corporate identity e l’aspetto stilistico del team, i layout grafici della Suzuki GSX-RR, del team wear, delle tute dei piloti, del box, del camion e dell’hospitality".

Un lavoro di squadra che spiega l'immediata riconoscibilità di un team che fin dal debutto si è fatto vedere, e non solo per i risultati.


http://www.sakartdesign.com/it/racing/
Di seguito alcuni dei piloti che hanno scelto sakartdesign:
MAVERICK VIÑALES -MotoGP
http://www.sakartdesign.com/it/maverick-vinales/
BRAD BINDER -Moto2
http://www.sakartdesign.com/it/brad-binder-rider-design-2017/
AXEL BASSANI -FIM EUROPE SUPERSPORT CUP
http://www.sakartdesign.com/it/axel-bassani/
TONY ARBOLINO -FIM CEV REPSOL MOTO3
http://www.sakartdesign.com/it/tony-arbolino/

Crediti fotografici still life dei Maverick Vinales, Axel Bassani, Tony Arbolino e ‘ritratto’ sakartdesign:
Lorenzo Barsotti
Crediti fotografici GSX-R 30th Anniversary Team Suzuki Ecstar:
Team Suzuki Ecstar (www.suzuki-racing.com), Milagro


sak_art design s.a.s.
Via Pacinotti 38, 56021 Cascina (PI) Italy
T. +39 050 711192
F. +39 050 715198

www.sakartdesign.com
[email protected]
Skype: sakartdesign

informazione pubblicitaria

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti