Tu sei qui

SBK, Milwaukee e Aprilia insieme dal 2017 con Laverty e Savadori

UFFICIALE - Accordo biennale a partire dalla prossima stagione, Ioda verso una nuova avventura con BMW

Milwaukee e Aprilia insieme dal 2017 con Laverty e Savadori

Gli ultimi tasselli stanno andando al loro posto. Mentre la Superbike si prepara ad affrontare il terzultimo round stagionale, con la tappa di Magny Cours, si pensa già al 2017. La novità di giornata è l’accordo per i prossimi due anni tra Milwaukee e Aprilia Il rapporto prevede la fornitura del materiale tecnico, della relativa assistenza e del supporto diretto di Aprilia Racing, anche per lo sviluppo della moto, così da classificare Milwaukee come Supported Factory Team.

A condurre la due RSV4 in pista saranno Lorenzo Savadori, quest'anno al debutto in SBK, e Eugene Laverty, irlandese e Vicecampione nel 2013 proprio in sella all’Aprilia RSV4. C’è grande soddisfazione da parte di Shaun Muir, che avrà il compito di condurre il progetto: "Per SMR la collaborazione con Aprilia Racing per il 2017 e 2018 significa una opportunità reale di lottare per la vittoria – ha dichiarato - Aprilia ha una storia forte e vincente in World Superbike e noi siamo determinati a continuare su questa strada. Le presenze di Eugene e Lorenzo creano un team da sogno – ha aggiunto - senza dubbio Eugene torna in WSBK per una unica ragione, vincere. Lorenzo invece è il debuttante più veloce e un sicuro protagonista. Voglio ringraziare Milwaukee, Gulf e tutti i partner che sostengono il nostro progetto".

Per Laverty sarà un ritorno al passato: "Sono emozionato per la nuova esperienza che mi attende in SBK con Aprilia e la RSV4 – ha affermato - una moto sulla quale ho conquistato dieci vittorie ed il secondo posto in campionato. Spero di poter ripartire da quei risultati – ha aggiunto - grazie al supporto di Aprilia e un team fantastico come quello di Shaun Muir. I tasselli sono tutti al posto giusto per essere competitivi da subito".

Al suo fianco il cesena Lorenzo Savadori: “Sono molto contento di continuare la mia avventura nella World Superbike con Aprilia – ha sottolineato il romagnolo - questa è una ulteriore opportunità per ottenere grandi risultati, con un anno in più di esperienza da parte mia sulla RSV4. Al debutto in una categoria impegnativa sono riuscito a esprimere già un buon livello di prestazioni – ha aggiunto - imparando molto sia della gestione in gara che del lavoro al box, ma non mi voglio fermare. Partiremo sicuramente motivati, con un progetto ambizioso e tanta voglia di fare bene".

Ancora tutto da decidere quello che sarà il futuro di Iodaracing, che a fine stagione vedrà la scadenza del contratto con Aprilia. Tutti gli indizi portano però ad una nuova esperienza al fianco di BMW.  

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti