Tu sei qui

SBK, Savadori: peccato per com'è finita, ma ci rifaremo

"Ero in zona podio, dopo la caduta di Rea stavo tirando forte per prendere Sykes, ma sono scivolato"

Savadori: peccato per com'è finita, ma ci rifaremo

Epilogo amaro per Lorenzo Savadori in Gara 1 in Germania. Dopo una buona qualifica ed una partenza azzeccata dalla quarta casella, il pilota Aprilia era in lizza per un posto sul podio. La caduta di Jonathan Rea poi ha messo in condizioni il cesenate di poter portare a casa il risultato di prestigio. L'asfalto insidioso del Lausitzring lo ha probabilmente tradito con la caduta al giro 7, rovinato i suoi piani per una gara fino a quel momento condotta in modo perfetto, avendo la meglio prima su Giugliano e poi in grande rimonta proprio su Rea fino a quel momento davanti a lui in terza posizione.

Poi tutto è finito:" Sono certamente deluso da come è finita la mia gara, ora dobbiamo capire cosa è successo" spiega dispiaciuto Lorenzo. "Quello che so per certo è che stavamo tirando veramente forte. Ero in zona podio e volevo andare a prendere Sykes dopo la caduta di Rea, ma sono scivolato.

Un errore che non toglie la voglia di riprovarci: "Purtroppo non essendo venuti a provare in estate e non avendo mai simulato un passo gara, non avevamo molti riferimenti per la gara. Comunque in sette giri mi sono subito trovato a lottare per il podio, mi dispiace per il Team, tutti hanno lavorato molto bene, domani proveremo a fare meglio. Peccato perché in SP2 ero stato abbastanza efficace riuscendo a far segnare il quarto tempo”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti