Tu sei qui

Honda SH300i 2016 Euro4 - TEST CONSUMI

Abbiamo provato il Best Seller Honda per vedere quanto consuma in città. Poca spesa... tanta resa

Honda SH300i 2016 Euro4 - TEST CONSUMI

Honda SH, un nome che da 30 anni leggiamo sui cataloghi, uno scooter che vediamo parcheggiato in qualsiasi angolo della strada, un mezzo che, almeno per la versione da 300 cc, conta già quasi 10 anni di sviluppo (fu presentato al pubblico nel 2007 N.d.R.). Lo abbiamo provato circa un anno fa nella sua ultima versione, la "Euro 4" per capirsi, ed oggi siamo andati a cercare il pelo nell'uovo. Si perchè lo scooter deve essere bello, deve andare bene, deve essere affidabile ma, parliamoci chiaro, per chi fa tanti tanti chilometri, deve consumare poco! Ecco che quindi abbiamo pensato di verificarne i consumi effettivi e credeteci, con questo caldo, abbiamo sudato e non poco per effettuare questa prova. Andiamo a vedere perchè!

UNA CONFERMA - Citiamo il nostro test: "Difficile migliorare un mezzo già valido come l'SH300i, ma in Honda hanno compiuto il miracolo. Decisamente un'arma anti stress per un utilizzo a 360°. Gli interventi mirati su telaio, motore e carrozzeria, hanno dato i loro frutti, ottimizzando l'efficacia globale e spostando ancora in avanti i riferimenti della categoria". Possiamo solo che confermare quanto riscontrato in precedenza. Aggiungiamo che i fanali a led, tanto belli da vedere, non illuminano come prima, mentre per quanto concerne il pacchetto globale, questo scooter si conferma al vertice della categoria quanto ai "ruote alte". Il prezzo è fissato in 5.190 euro.

IL TEST - Per verificare i consumi del Best Seller Honda ci siamo armati di pazienza (vediamo subito il perchè) e abbiamo scelto il posto dove la maggior parte degli utenti lo vanno ad utilizzare: la città. Il percorso urbano è sicuramente quello che più "stressa" il veicolo ed aumenta i consumi, poichè è fatto di continue frenate ed accelerazioni per via degli incroci, del traffico (e a Roma, dove si è svolta la prova... ce n'è più che in abbondanza!). Ci siamo recati in redazione, in palestra (con la borsa), a fare la spesa (tre i sacchetti totali) e tutto quello che può venirvi in mente! Due precisazioni: il pilota pesa, con vestiti e casco, 82 Kg e lo scooter, come potete vedere dalle foto, era equipaggiato di parabrezza (che non aiuta di certo il coefficiente aerodinamico, aumentando i consumi).

IL PICCOLO CHIMICO - Ricordate il piccolo chimico? Ecco, è più o meno ciò che abbiamo fatto. Abbiamo riempito una tanica da 5 litri di benzina che ci siamo portati sempre con noi ed un misurino per inserire ogni volta nel serbatoio dello scooter esattamente un litro di carburante. Sostanzialmente siamo rimasti a piedi cinque volte, cosa più che sconsigliabile nel mese di luglio (ma per voi lettori, facciamo questo ed altro...) e abbiamo rabbocato il litro di benzina ogni volta, azzerando al contempo il trip parziale. Di questi cinque azzeramenti abbiamo poi fatto una media. Il risultato? L'indicatore Honda al cockpit segnava 26,7 Km/l mentre ciò che abbiamo verificato è di 26,5 Km/litro.

Parliamo di un ottimo risultato del monocilindrico da 279,1 cc (18,5 i kW di potenza massima) visto che comunque non abbiamo certo lesinato il gas. L'indicatore dei consumi istantanei poi, parla di 39,5 Km/l a 60 Km/h di strumento e di 39 Km/l a 80 Km/h indicati. Insomma per chi abita in provincia e percorre qualche statale, i consumi sicuramente vanno a diminuire ed è facile riuscire a superare i 30 Km con un litro di benzina. In ogni caso comunque, parliamo di un risultato più che ottimo. Quasi quasi... ci andiamo in vacanza così risparmiamo!

In questo test abbiamo utilizzato:

Casco AGV RP60 Multi - Bonneville Gladiator - Confortevole e sicuro, garantisce prestazioni di alto livello

 

 





 

Giacca Dainese Super Speed D-Dry - Capo altamente ergonomico e tecnico, questa giacca è indirizzata a chi ama la guida sportiva e a chi cerca soluzioni tecniche moderne. Confezionato in tessuto Duratex e Boomerang, offre una grande ventilazione e, grazie alla fodera removibile D-Dry impermeabile e traspirante, alla fodera di marca Sanitized e al tessuto forato, acquisisce una modularità senza paragoni consentendoti di affrontare molteplici situazioni climatiche.

 

 

Scarpe STREET ROCKER D-WP - Scarpa moto uomo Dainese Street Rocker D-WP. Questa scarpa certificata è confezionata con morbida pelle di alta qualità ma può essere utilizzata in ogni condizione atmosferica grazie alla presenza della membrana impermeabile e traspirante.  

Pantaloni BONNEVILLE SLIM - Jeans tecnici moto slim fit Dainese BONNEVILLE SLIM. Protettivi e confortevoli grazie alla presenza dei rinforzi interni con maglina in fibra di DuPont™ KEVLAR® e alle protezioni certificate Pro-Shape sulle ginocchia.

 

 

 


Guanti MIG C2 - Guanto moto uomo Dainese Mig C2. L'utilizzo di pelle bovina e tessuto Mesh rende questo guanto estivo certificato molto areato, resistente e dalle ottime performance. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti