MotoGP, Petrucci: Stoner potrebbe correre in Austria

"Secondo me farà i test al Red Bull Ring con noi per capire la sua velocità. Ducati dovrebbe andare bene su quella pista"

Share


Per i piloti Ducati le vacanza inizieranno più tardi rispetto ai loro colleghi. Dal Sachsenring, si sposteranno in forze in Austria per due giorni di prove (martedì e mercoledì) al Red Bull Ring. Ci sarà anche un’ospite di eccezione, Casey Stoner che tornerà sulla Desmosedici a breve distanza dai test di Misano.

Non sembra un caso che l’australiano abbia deciso di partecipare alla due giorni austriaca, è Danilo Petrucci a mettere la pulce nell’orecchio.

Secondo me Casey vuole vedere se è competitivo, perché vuole correre in Austria”, dice il ternano.

Quando si parla di Stoner, le sorprese sono effettivamente sempre dietro l’angolo.

Quest’inverno avevo parlato molto con lui, gli avevo anche chiesto di guidare la mia moto dopo l’infortunio - ricorda - Mi aveva detto che non aveva più voglia, che non era più la sua vita perché alla fine un pilota di MotoGP passa solo il 5% del suo tempo in moto”.

Forse, però, ha cambiato idea.

L’ho visto guidare a Sepang, era veloce e si stava tenendo del margine - continua Danilo - Sul giro secco è rapido, bisogna capire sulla distanza di gara. L’Austria potrebbe essere il posto giusto per una sua wild card, quella pista dovrebbe essere favorevole alla Ducati. Ci sono tre rettilinei e poche curve, sette a destra e due a sinistra, la Desmosedici in accelerazione può fare la differenza”.

Anche Dovizioso condivide l’analisi di Petrucci.

Sulla carta sembra un circuito buono per noi - conferma - Me lo sono studiato bene guardando il Gran Premio di Formula 1. Ci sono accelerazioni dalla prima o seconda marcia fino alla quinta o alla sesta, dove siamo forti, ma la differenza la fanno i dettagli. Quelli li scopri  solo quando sei lì, come quella doppia curva a sinistra in discesa”.

Quello che è certo è che la pista sarà sconosciuta per molti e quindi Stoner potrebbe confrontarsi ‘quasi’ alla pari.

Io penso che Casey farà questi test per capire se è veloce, poi deciderà. Sono sicuro che sarà rapido, ma spero non abbastanza per starmi davanti”, ride Danilo.

Articoli che potrebbero interessarti