Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: pole di Rossi? Come copiare a scuola

Come pilota farò sempre da solo la mia strada. Per la gara c'è da migliorare sul passo, altrimenti sarà importante il podio 

Lorenzo: pole di Rossi? Come copiare a scuola

Quinto posto in qualifica al Mugello per Lorenzo, che lancia qualche frecciata al presunto "binomio" Rossi/Vinales, che a pochi minuti dal termine avrebbe permesso alla Yamaha 46 di partire dalla prima casella in griglia per la gara di domani. Un gioco di scia che Valentino ha sfruttato molto bene negli ultimi minuti delle qualifiche e piazzare la zampata in vista della gara.

"Alleanza" Rossi/Vinales, semplice coincidenza, o bravura di Valentino a cogliere il momento giusto per migliorare il suo riferimento? Il campione del Mondo ha una sua idea al riguardo:

"Maverick è da sempre un grande estimatore di Valentino, quindi questo gioco di scia non mi meraviglia. Ma è una cosa legittima, non è vietato, ed hanno fatto bene. E' un qualcosa che dà un vantaggio ed è stata una grande strategia che ha consentito a Rossi di migliorarsi molto. A me questo non importa, io come pilota preferisco fare sempre la mia strada."

Un gioco di scie che, a quanto sembra, ha sfruttato anche Iannone con lo stesso Lorenzo.

"Iannone è tutto il weekend che è costante. Sono contento per lui per la prima fila, stavolta se la merita perchè è stato molto veloce. In Australia ha migliorato di tre quattro decimi stando dietro, ma qui è stato sempre veloce, e avrebbe fatto il tempo anche senza scie"

La parola "biscotto" volteggia nell'aria, ma è un termine che Lorenzo non considera: "Questa del "biscotto" è una teoria è stata tirata fuori lo scorso anno da chi sta intorno a Rossi, prima e dopo Valencia. Io lì credo di aver fatto una buona gara: c'erano parti della pista dove ero più veloce ed altre dove lo ero meno, ma sono stato in testa dall'inizio alla fine, senza che nessun potesse superarmi. Per domani non so cosa accadrà, non so se c'è un piano tra loro o meno. Ma non credo ci sia. Tutti vogliono vincere e questo è quello che sarà domani."

Avresti potuto fare il tempo anche tu stando in scia a qualcuno?

"Si , forse, ma dipende da come si è abituati. Ci sono piloti che sfruttano questo per migliorarsi, che aspettano dietro e poi ti seguono. Io fino a quando correrò andrò sempre avanti per la mia strada. Altrimenti è un po' come copiare i compiti a scuola"

Per la gara la gara di domani servirà una rifinitura al setting, ma il podio è nelle corde di Lorenzo:"Dobbiamo migliorare un po' sul passo. Spero in un 47"6 ,così potremo avere la possibilità di lottare per la vittoria, altrimenti dovremo essere pazienti e cercare di arrivare almeno sul podio"

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti