Tu sei qui

MotoGP, Brivio: opzione su Viñales? come non ci fosse

"Voglio che Maverick resti solo perché crede nel progetto. Una vittoria con Suzuki avrebbe una sapore diverso da tre con Yamaha"

Brivio: opzione su Viñales? come non ci fosse

L’ufficializzazione dell’arrivo in Ducati di Lorenzo era ormai attesa e per certi versi scontata, ma significa anche che Yamaha dovrà cercare in qualche modo di sostituirlo e Maverick Viñales è il primo candidato. Perché è il giovane più promettente e anche perché è spagnolo, un plus non da poco per lo sponsor Movistar.

Il passaggio di Maverick sotto le stemma dei tre diapason, sarebbe però un bel problema da risolvere per Davide Brivio. Il team manager Suzuki lo avevano portato in MotoGP facendo una scommessa che si può già dire già vinta visto l’interesse della squadra ufficiale Yamaha per quello che è ancora il suo pilota.

“Maverick non ci ha ancora detto niente, quindi stiamo aspettando”, dice il manager brianzolo.

Però voi avete un opzione su di lui per la prossima stagione…

E’ vero, anche se non è esattamente quella che è stata descritta (la possibilità di rilanciare l’offerta nel caso Viñales salga sul podio ndr). Nella trattativa però ci stiamo comportando come se non ci fosse questa opzione”.

Non volete trattenere un pilota contro la sua volontà?

Sarebbe bello se lui rimasse perché crede nel progetto, perché sa che potremo fare qualcosa di importante insieme. Mi dispiacerebbe molto se andasse via, siamo partiti insieme in questa avventura e sarebbe un peccato interrompere questa storia”.

Sei fiducioso?

“Penso che insieme potremo riuscire in una bella impresa sportiva e credo che una vittoria con Suzuki avrebbe un sapore diverso rispetto a tre con Yamaha”.

E’ sempre la solita storia: si investe su un giovane e poi va via. Non si potrebbe pensare a un cartellino per i piloti, come nel calcio?

“Nelle moto è diverso, l’unico metodo sarebbe quello di fare firmare contratti più lunghi, in modo di poterlo ‘vendere’, per così dire. Ma i piloti sarebbero disponibili? Sono abbastanza scettico”.

Nel caso Viñales decidesse di lasciarvi, quali sono le tue opzioni?

In questo momento non ho nessuna trattativa in corso, perché voglio aspettare la decisione di Maverick. Se andasse via, dovremo decidere una strategia, fissare degli obiettivi per sostituirlo degnamente”.

Il tempo scorre…

Non potremo aspettare ancora a lungo, ma penso che fra Jerez e Le Mans la situazione sarà molto più chiara. Contatti ne abbiamo, come tutti, ci sono molti manager di piloti che si sono mossi nella nostra direzione”.

La sella di Espargarò è a rischio?

Aleix ha avuto un inizio di stagione difficile, ma ad Austin ha fatto una bella gara e penso che è iniziata la sua ripresa. Incominceremo a parlare anche con lui.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti