MotoGP, Marquez: La caduta? Abbiamo dimezzato il gap

Pedrosa migliora, ma non basta: "Non ho ancora il giusto feeling"

Share


La giornata di Marc Marquez non è proprio iniziata secondo i piani. La caduta alla prima curva ha reso senza dubbio le cose in salita allo spagnolo della Honda, ma lui non ha voluto saperne di gettare la spugna anzitempo. È tornato in sella alla propria moto, dimezzando il gap dalla vetta rispetto a ieri e archiviando il giovedì a poco più di sei decimi da Maverick Vinales, il migliore con la Suzuki. È proprio su questo aspetto che il 93 vuole concentrarsi.

Anche oggi sei stato costretto a rincorrere.

Vero, abbiamo trovato una pista molto scivolosa, inoltre come già detto ieri eravamo consapevoli delle difficoltà. La nota positiva è che siamo riusciti a dimezzare lo svantaggio in confronto al mercoledì. Siamo a poco più di mezzo secondo ed è un ottimo passo avanti.

Continuano però le difficoltà in curva. Tra l’altro anche la caduta si è messa di mezzo.

Purtroppo risentiamo particolarmente in uscita. L’entrata è buona, però quando bisogna aprire il gas siamo in difficoltà. Quando sono caduto ho cercato di aiutarmi con la frenata, però purtroppo non c’è stato nulla da fare e quindi sono finito a terra”.

Hai utilizzato anche le “alette” nel finale.

Sì, non ci sono però state grandi differenze”.

Come va il lavoro sullo stile di guida e il telaio?

“Bisogna adattarlo alle nuove gomme. Le Bridgestone permettevano una guida più aggressiva in entrata di curva, adesso bisogna essere più puliti e precisi. Per quanto riguarda il telaio è la priorità, ci stiamo proprio concentrando su questo elemento, senza scordare elettronica e motore”.

Manca un solo giorno alla fine dei test. Sei preoccupato?

Sicuramente non è facile, la vedo abbastanza dura su questa tracciato. Eravamo consapevoli fosse difficile, però possiamo migliorare. In altre piste però è senza dubbio meglio”.

Hai valutato l’idea di fare un long run?

Non credo lo faremo. Qualora dovessimo migliorare potremo tenere in considerazione l’ipotesi”.

Se Marquez deve accontentarsi del nono tempo, meglio è sicuramente andata a Daniel Pedrosa. Settimo tempo per il compagno di squadra, davanti a Valentino Rossi con un solo millesimo da recuperare alla Ducati di Dovizioso.

In confronto a ieri avete compiuto un passo avanti.

Oggi è stata una giornata positiva, tanto che abbiamo fatto un passo in più rispetto a mercoledì. Questo è senza dubbio un buon punto da cui partire però non c’è ancora quel feeling che desidero. La giornata è iniziata con un problema alla gomma, ma in seguito siamo riusciti ad andare oltre la difficoltà”.

Con le alette come vi siete trovati?

Le abbiamo utilizzate per la prima volta. La sensazione non è stata così male, anche se ci sono aspetti positivi e negativi con cui bisognerà confrontarsi”.

Domani è l’ultimo giorno. Vi siete dati un obiettivo?

Ovviamente c’è ancora molto da lavorare, in particolare per quanto riguarda l’aerodinamica. Sarà una giornata fondamentale per capire dove potremo essere in vista della gara tra due settimane”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti