Tu sei qui

Moto3, La prima volta di Quartararo sulla KTM

Il francese impegnato in due giorni di test a Barcellona con Andrea Locatelli e Joan Mir

La prima volta di Quartararo sulla KTM

Il team Leopard ha iniziato il 2016 a Barcellona, con due giorni di test sulla pista del Montmelò. Sono tante le novità per la squadra campione del mondo con Kent, che in Moto3 ha cambiato moto, passando da Honda a KTM.

Anche i piloti sono tutti nuovi, con il francese Fabio Quartararo, l’italiano Andrea Locatelli e lo spagnolo Joan Mir (al debutto nel Mondiale) a formare un trio d’attacco. La partenza è stata complicata dall’asfalto sporco e dal forte vento, due elementi che hanno reso più complicato il lavoro.

I piloti si sono comunque detti soddisfatti, consci che è solo il primo passo verso l’inizio della stagione. Inoltre, fra pochi giorni saranno a Valencia per continuare il lavoro.

Fabio Quartararo ha commentato il debutto sulla moto austriaca: “ieri è stata la mia prima volta su una KTM, è andata abbastanza bene ma le condizioni della pista e il vento forte non mi hanno permesso di esprimermi al meglio. Mi sto adattando velocemente, sfruttando ogni momento per imparare di più sulla moto. Ci aspettano altri giorni di test per  migliorare e incrementare la fiducia. In questi due giorni abbiamo già fatto qualche modifica, penso che a Valencia potremo migliorare molto”.

Andrea LocatelliE’ stato un test importante anche per Andrea Locatelli, fermo a lungo a causa di un infortunio.

Ieri è stata la prima volta che sono tornato in sella dopo alcuni mesi dal mio infortunio - ricorda - Per me era tutto nuovo, dalla moto alla squadra, mi sto adattando lentamente, acquistando fiducia. Ieri abbiamo lavorato molto sul freno motore per migliorare l’entrata in curva e già oggi abbiamo fatto un grande passo in avanti. Siamo molto concentrati sul setup, l’anteriore si muove un po’ troppo ma c’è una buona trazione”.

Contento Joan Mir, che nel 2015 ha corso nel CEV con il team Leopard: “le condizioni meteo e della pista ci hanno rallentato. Abbiamo comunque provato diverse cose e penso che abbiamo già un buon setup. Rispetto a ieri mi sono accorto di alcuni miglioramenti, specie all’anteriore, dobbiamo continuare su questa strada”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti