Tu sei qui

SBK, Yamaha lancia la sfida anche in Superstock

Russo e Marino nella Coppa del Mondo FIM. Luca Cadalora consulente strategico del team

Yamaha lancia la sfida anche in Superstock

Per la stagione 2016 Yamaha, che rientra ufficialmente nella WorldSBK, lancia la sfida nella Coppa del Mondo FIM Superstock 1000 insieme al team italiano Motoxracing con i piloti Riccardo Russo e Florian Marino che correranno in sella alla performante YZF-R1M.

Così come la squadra impegnata nella classe regina delle derivate di serie rappresentata da Alex Lowes e Sylvain Guintoli, anche il team Yamaha STK1000 avrà il prestigioso supporto del main sponsor Pata, azienda di proprietà di Remo Gobbi che da anni si lega alle più vincenti realtà del mondo delle competizioni su due ruote.

Il team Pata Yamaha Official STK1000 - presentato in maniera ufficiale recentemente a Barcellona insieme a tutte le squadre Racing di Yamaha e acclamato a Verona durante l’ultimo Motor Bike Expo - vedrà Sandro Carusi come Team Manager, l’esperto Vanni Lorenzini in qualità di Direttore Tecnico e il grande Luca Cadalora come consulente strategico. Insieme guideranno due giovani e talentuose promesse in un campionato sempre impegnativo e ricco di sorprese: il 23enne campano Riccardo Russo #84, “nato” a livello motociclistico proprio nei trofei tre diapason, che sta raggiungendo la completa maturazione grazie alle diverse esperienze in Superport e WorldSBK; il 22enne francese Florian Marino #21, con alle spalle già parecchie stagioni nelle competizioni internazionali (13 podi) malgrado la giovane età, autore di un significativo 3° posto nel Mondiale Supersport 2014.

"Far parte della famiglia Yamaha è davvero una bella esperienza - le parole di Riccardo Russo - Ringrazio tutte le persone che hanno creduto in me ed in particolare Vanni, Sandro, Luca Cadalora e tutta Yamaha. Mi ha fatto molto piacere incontrare tifosi e amici durante la mia visita al Motor Bike Expo. Invito tutti a seguire il nostro team, insieme faremo una grande stagione!".

Il team Motoxracing, realtà che da quest’anno gestirà anche l’organizzazione del rinnovato monomarca R1 Cup sul territorio italiano, è già pronto per competere su scala mondiale ai massimi livelli: lo sviluppo della rivoluzionaria 1000 cc di Iwata effettuato nei mesi invernali ha dato riscontri molto positivi sul banco, in attesa dei primi test in pista in programma nei giorni 27-28-29 febbraio a Vallelunga.

Il filo conduttore che lega Lorenzini e Carusi è fatto di divertimento, passione e perseveranza nel raggiungere gli obiettivi preposti, un mix che sicuramente permetterà di ottenere grandi soddisfazioni e soprattutto di far divertire i tifosi tre diapason nel corso dell’appassionante stagione iridata della Superstock 1000.

"Da quando ho cominciato questa nuova esperienza con Sandro Carusi e il team Motoxracing - commenta il Direttore Tecnico Vanni Lorenzini - mi sto divertendo molto perché sono tornato a curare la parte tecnica, attività che mi ha sempre appassionato e che da qualche anno non facevo più. Quando Yamaha mi ha chiamato sono stato molto felice perché per me tornare a lavorare qui dopo alcuni anni mi fa sentire di nuovo a casa".

"Essere un team ufficiale Yamaha rappresenta sicuramente un traguardo molto importante -  aggiunge Sandro Carusi, Team Manager e proprietario di Motoxracing - Riuscire a gestire contemporaneamente le attività della squadra, il monomarca R1 Cup e l'azienda stessa (leader nel mercato distribuzione pneumatici) è molto impegnativo, ma il successo riscontrato nei primi appuntamenti del 2016 mi dà ancora più carica. Ringrazio i responsabili Yamaha per averci offerto una platea così importante e tutti gli appassionati di moto che ci seguono sempre. Invito tutti al Moto Days di Roma dal 3 al 6 marzo per la presentazione ufficiale del team".

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti