Tu sei qui

MotoGP, Test Sepang: Rossi e Marquez, fuori i secondi

Domani i due rivali si troveranno in pista e martedì si unirà anche Casey Stoner

Test Sepang: Rossi e Marquez, fuori i secondi

Rossi e Lorenzo si sono incontrati a Barcellona qualche settimana fa e sono stati protagonisti di una delle strette di mano più veloci della storia. Per rivedere Valentino con Marquez bisognerà invece attendere domani. Saranno insieme ma solo in pista e la loro sfida sarà segnata dal cronometro.

Anche se forse, i due saranno troppi impegnati con il lavoro di sviluppo (Honda ha portato due motori diversi, e QUI trovate un video della RC213V 2016, Yamaha due moto) per prestarsi troppa attenzione. Poco importerà, perché il pubblico dedicherà loro come sempre la massima attenzione.

Come ha già fatto oggi, quando Marc ha pubblicato sui social network una foto in cui bacia la sua RC213V sul cupolino e in tanti hanno visto una riproposizione del gesto di affetto riservato dal Dottore alla sua M1 a Welkome del 2004.

Rimanendo in tema di foto, Rossi ha giocato di stiletto su Twitter con un’immagine del GP di Formula1 del Giappone del 1990. Quello in cui Senna portò fuori Prost restituendogli il favore dell’anno prima.

Potranno essere anche solo coincidenze, ma basta poco per fare accendere di nuovo quel fuoco che difficilmente due mesi o poco più possono avere spento. Per questo motivo i test di Sepang saranno ricchi di significati, anche se i rispettivi team fanno di tutto per tenere il livello della rivalità sotto il livello di guardia.

Però la rivalità, nello sport, è anche quell’ingrediente che rende tutto più gustoso, soprattutto se non oltrepassa certi limiti.

Marquez e Rossi sono due grandi campioni e non difettano in intelligenza. Da questo momento in poi sarà tutto nelle loro mani, nelle loro parole e nel loro polso destro.

Domani avremo un primo antipasto, senza dimenticare la presenza di Jorge Lorenzo, la terza forza in campo.

Ma non è finita, perché Casey Stoner è un’altra variabile. La sua presenza in Malesia non è passata inosservata a nessuno e la sua decisione di buttarsi nella mischia, almeno per un test, fa venire l’acquolina in bocca.

A proposito, è stato deciso il giorno in cui l’australiano farà la sua ultima giornata di prove: martedì.

Ci potrebbe essere un modo migliore per iniziare il 2016?

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti