Tu sei qui

MotoGP alla porte: lo show dei record

Rossi sarà il pilota più anziano, Miller il più giovane, Ducati insegue la vittoria dal 2010

MotoGP alla porte: lo show dei record

Pochi giorni ancora, poi i test di Sepang daranno il via alla nuova stagione. L’inverno è ormai passato e i piloti stanno perfezionando i loro allenamenti in attesa del ritorno in sella. In Malesia si diraderanno i primi dubbi, si vedranno le nuove moto (con l’eccezione dell’Aprilia) e si incomincerà il conto alla rovescia per la prima gara del 20 marzo in Qatar.

Intanto, spulciamo fra numeri e statistiche per scoprire cosa dovremo aspettarci.

12 IN 3 - Sono i titoli nella classe regina dei primi tre piloti classificati nella scorsa stagione: Lorenzo (3 Mondiali vinti), Rossi (7) e Marquez (2). Se conteggiassimo anche quelli nelle classi minori, arriveremmo a quota 18.

SPAGNA IN VANTAGGIO - A farla da padrone sono i piloti spagnoli che possono contare su 9 iscritti, seguiti dall’Italia con 4 e dal Regno Unito con 3. Uno a testa, invece, per Germania, Australia, Irlanda, Colombia, Francia e San Marino (sempre che De Angelis non passi in SBK).

MILLER IL PIU’ GIOVANE, ROSSI IL PIU’ VECCHIO - Con i suoi 21 Jack sarà il “pulcino” mentre Valentino il veterano, compiendo 37 anni il 16 febbraio. Il Dottore ha un record a portata, gli basterebbe vincere un GP per diventare il nono pilota più anziano a farlo, scavalcando Phil Read. Il primatista assoluto? Fergus Anderson, nel 1953 vinse la gara di Montjuich a 44 anni e 237 giorni.

RECORD DI PODI - Ci sarà una sfida tutta spagnola tra Pedrosa e Lorenzo. Dani è a quota 100 podi in MotoGP, Jorge lo tallona con 97, ma sono vicini anche nel numero di podi in tutte le classi: 141 per il pilota Honda, 135 per quello Yamaha.

VITTORIE MANCATE - Dei circuiti in calendario, Rossi non ha mai vinto solo ad Austin e Aragon. Marquez invece ha la sua pista tabù a Motegi. Lorenzo, invece, non è mai salito sul gradino più alto del podio ad Austin, Sachsenring, Sepang e Argentina.

SPAGNA BATTE ITALIA - In MotoGP i piloti spagnolo hanno vinto 101 gare, l’Italia 91. Una piccola rivincita c’è stata nel 2015, con due podi completamente italiani (Qatar e Silverstone) contro un spagnolo (Valencia).

DUCATI E SUZUKI IN CERCA DEL SUCCESSO - Honda è la Casa con il maggior numero di vittorie, 103, e Yamaha la segue da lontano, con 65 successi. Ducati invece aspetta una vittoria dal 2010, quando Casey Stoner salì sul gradino più alto del podio a Phillip Island. Ancora più lungo il digiuno di Suzuki: l’ultimo successo è di Chris Vermeulen in Francia nel 2007.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti