Tu sei qui

MotoGP, Aprilia in ritardo: a Sepang con la RS-GP 2015

Rimandato il debutto del prototipo 2016. Salterà anche i test in Australia

Aprilia in ritardo: a Sepang con la RS-GP 2015

La nuova Aprilia MotoGP non è pronta e non sarà di conseguenza ai test di Sepang, in programma dal 1° al 3 febbraio prossimi.

La casa di Noale sarà presente alle prove, ma Alvaro Bautista e Stefan Bradl guideranno ancora la vecchia Aprilia RS-GP utilizzata nell'ultimo mondiale.

La nuova moto, che avrà l'albero motore controrotante, come Yamaha e Ducati ed un propulsore completamente ridisegnato, molto più compatto rispetto a quello della RSV-4 nata dal prodotto di serie per la Superbike, proverà per la prima volta in un test privato probabilmente a metà/fine gennaio. Le prove in programma in Australia a Phillip Island, dal 17 al 19 di febbraio non sono infatti mai rientrati nei piani di Romano Albesiano.

Con ogni probabilità dunque l'atteso prototipo dopo un primo shakedown, debutterà nei test Irta di Losail, in Qatar, dal 2 al 4 marzo per fare poi la sua prima apparizione nel primo Gran Premio della stagione, in notturna, il 20 marzo.

"Romano Albesiamo mi ha chiamato per comunicarmi i nuovi programmi", ha rivelato Bradl a Speedweek.

Il ritardo, immaginabile nella costruzione dei primi prototipi della moto 2016, ha comportato anche l'impossibilità da parte di Aprilia di discutere con la Iodaracing di Giampiero Sacchi circa il leasing di due delle RS-GP 2015 per Alex De Angelis.

Ci potrebbero essere infatti problemi di sviluppo tali da giustificare ulteriori ritardi nel 'varo' della Aprilia 2016, nel qual caso Bradl e Bautista potrebbero dunque correre con la vecchia RS-GP che comunque in Malesia con Stefan Bradl si è classificata in decima posizione

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti