Tu sei qui

MotoGP, Un giorno in compagnia di Andrea Iannone

Siamo stati ospiti del pilota di Vasto nel suo garage personale tra moto e biliardino

Iscriviti al nostro canale YouTube

Prendi un giorno d'inverno, una mattinata di Gennaio. Il campionato è ancora lontano, ed anche i test si fanno attendere ancora per qualche settimana.

Dunque l'occasione migliore per andare a curiosare nel regno di Andrea Iannone, in quel di Vasto.

Città particolare e affascinante quella abbruzzese, terra di mezzo con sprazzi degli ulivi della Puglia, il mare Adriatico ed i colori, la storia - radicata - ancor prima della colonizzazione romana, vissuta dai Frentani e dai Sanniti. E' qui che nasce nel 1989 Andrea Iannone. Da qui muove i primi passi sulle due ruote fino a divenire pilota ufficiale di casa Ducati.

Giravago per professione, proprio tra le sue radici ha voluto tenere i propri ricordi e la propria vita.

Così, in una soleggiata mattina di Gennaio, ha aperto le porte del suo Garage. Un luogo quasi mistico ma al contempo scanzonato, storico e presente, che vive solo ed esclusivamente della passione per le due ruote.

O meglio, anche delle quattro.

Già, perchè una volta entrati si notano immediatamente i go-kart con cui Andrea ed il fratello Angelo si divertono nei momenti liberi. Il resto è una vera e propria rappresentazione di un box allestito della Motogp con una Scrambler.

Poi ecco una teca con le tute dei suoi primi anni, i caschi che lo hanno reso celebre - come l'esemplare con i colori del Milan, sua squadra del cuore - ma più di ogni altra cosa? Un biliardino!

Quando poi Andrea si gira verso di noi e fa "Le volete vedere?" Come si fa a dirgli di no? Ecco spuntare le moto che negli anni lo hanno visto protagonista in 125 ed in Moto2.

Infine un passaggio in Palestra. Perchè un professionista si porta il lavoro ovunque. Anche nella sua casa.

Andrea ci ha aperto le porte del 'suo' garage. Volete dargli uno sguardo? Ecco il video!

GUARDA IL VIDEO

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti