Tu sei qui

Dakar 2016: Price si prende tappa e generale

TAPPA 8: L'australiano rifila oltre 5' a Gonçalves conquistando la vetta, 12° Botturi

Dakar 2016: Price si prende tappa e generale

L’Odissea è ripartita. Sei tappe per decidere chi sarà il vincitore di questa edizione 2016 della Dakar. Adesso il gioco si fa ancora più duro, perché arriva la navigazione, con la sabbia e le dune che renderanno il cammino più difficile ai piloti, come se fosse uno scontro tra titani.

Nella tappa da Salta a Belén, caratterizzata da due prove di 400 km totali e 300 km di trasferimento, la classifica ha visto un nuovo scossone. Nonostante un avvio di giornata in sordina, Toby Price ha tirato fuori gli artigli nel secondo tratto cronometrato, rifilando oltre cinque minuti al diretto avversario, Paulo Gonçalves (+5’17”), secondo al traguardo.

Una prestazione che ha permesso al portacolori della KTM di prendere il comando della generale, staccando di oltre due minuti il portoghese. Niente da fare per l’alfiere Honda, costretto a limitare i danni di fronte allo strapotere dell’australiano. Alle loro spalle non sono mancati i colpi di scena, tanto che Quintanilla (+6’32”) ha confermato la propria crescita, conquistando il terzo posto. Poco più di un minuto e mezzo il distacco rifilato allo slovacco Svitko (+8’02), sempre terzo nella generale.

Giornata dal doppio volto invece per Benavides. L’esordiente della Honda è stato il più veloce di tutti nella prima prova, nella seconda parte però ha sofferto le dune, tanto da scivolare in quinta piazza (+8’06”). Dune fatali anche per Meo (10’50”), vincitore dello stage del sabato, il quale ha dovuto affrontare la prova senza fare affidamento sulle tracce degli altri concorrenti, perché partito per primo. A fine giornata il francese ha accusato oltre dieci minuti dalla vetta, preceduto dalla Yamaha di Rodrigues e la KTM di Farres.

Per quanto riguarda gli italiani c’è una certezza, il cui nome è quello di Alessandro Botturi (+18’18”). Ancora una volta il pilota bresciano si è rivelato il migliore della pattuglia tricolore, chiudendo con il dodicesimo crono. In grande spolvero anche Jacopo Cerutti, ventesimo.

Classifica dell’ottava tappa

1 – Toby Price (KTM) in 06:53’:14”

2 – Paulo Gonçalves (Honda) +5’17”

3 – Pablo Quintanilla (Husqvarna) +6’32”

4 – Stefan Svitko (KTM) +8’02”

5 –  Kevin Benavides (Honda) +8’06”

8 – Antoine Meo (KTM) + 10’50”

12 – Alessandro Botturi (Yamaha) + 18’18”

Classifica dopo l’ottava tappa

1 - Toby Price (KTM) in 27:28'56"

2 - Paulo Gonçalves (Honda) +2'05"

3 - Stefan Svitko (KTM) +14'14"

4 - Pablo Quintanilla (Husqvarna) +21'56"

5 - Kevin Benavides (Honda) +25'55"

6 - Antoine Meo (KTM) +28'44"

12 – Alessandro Botturi (Yamaha) +54’53”

22 – Jacopo Cerutti (Husqvarna) + 1:41’45”

Articoli che potrebbero interessarti