Tu sei qui

MotoGP contro F.1 contro SBK: i calendari 2016

53 Gran Premi in 9 mesi, 6 'doppiette' auto-moto. E la SBK  ha 11 concomitanze su 14 con la F.1!

MotoGP contro F.1 contro SBK: i calendari 2016

La stagione agonistica del motorismo sta per partire. Il primo campionato a dare il fuoco alle polveri sarà quello della Superbike, il 28 febbraio in Australia, che proseguirà il 13 marzo in  Thailandia.

Quindi il 20 marzo, in contemporanea, partiranno i mondiali della MotoGP e della Formula Uno: il primo a Losail, in Qatar, il secondo in Australi a Melbourne.

Stiamo parlando di un totale di un totale di 53 gare: 18 per la MotoGP, addirittura 21 per la F.1 e 14 per la SBK.

Inevitabile, dunque, le sovrapposizioni, anche se quest'anno sono veramente molte: ben 6 'doppiette' auto-moto (20 marzo, 3 aprile, 4 settembre, 23 e 30 ottobre, 13 novembre) che in due occasioni diventano 'triplette' visto che si aggiunge la Superbike. Il mondiale delle derivate della serie ha invece addirittura 11 dei 14 appuntamenti coincidenti con la F.1.

Si dirà (come si dice sempre): non si poteva fare di meglio, ed in effetti  i fine settimane disponibili sono quasi tutti impegnati, anche perché come sempre agosto è tabù, assolutamente per la Superbike, parzialmente per la F.1 che corre alla fine del mese a Spa, mentre la MotoGP vi ha addirittura due appuntamenti, al Red Bull Ring ed a Brno.

Per quanto ci riguarda i due fine settimana più attesi - Mugello e Misano - sono assolutamente free: non ci sono concomitanze di alcun tipo. Il Gran Premio di Monza di F.1, uno degli eventi più attesi, 'copre' infatti il nostro Gran Premio di Silverstone, così come Donington SBK sarà annichilito da Montecarlo.

Certo l'apertura contemporanea di MotoGP e Formula Uno il 20 marzo con la sovrapposizione di Losail e Melbourne non farà bene a nessuna delle due. Nel passato questa lotta era impari, ma oggi l'attesa per l'incontro Rossi-Marquez è quantomeno pari a quella dello scontro Ferrari-Mercedes.

In contemporanea si correrà anche il GP di Argentina e quello del Bahrain, poi per ritrovare un'altra concomitanza dei due massimi campionati si dovrà saltare al GP d'Olanda con Assen in clash con Baku, quindi come avevamo già detto Silverstone nella stessa data del Gran Premio di Monza, il 4 settembre, e e poi altre tre date coincidenti veramente fastidiose viste che arrivano a fine campionato, quando presumibilmente ci saranno i titoli in palio: la nostra Phillip Island con Austin F.1 il 23 ottobre, Sepang  con Città del Messico il 30 ed infine Valencia con il GP del Brasile di F.1 a San Paolo.

Si poteva fare di meglio? Forse sì ma obiettivamente sarebbe stato difficile.

Ma perché ce ne preoccupiamo tanto?

Per lo spazio ovviamente: i quotidiani cartacei dovranno fare i conti con la foliazione, e le pagine non sono di gomma. Per non parlare della forza lavoro in un periodo in cui le redazioni stanno soffrendo per la crisi dell'editoria.

Chi avrà la peggio, purtroppo e come sempre, sarà la Superbike che rischia di finire, come sempre, fra le 'brevi'. Un posizionamento ingiusto che pagherà soprattutto la TV con Mediaset. peccato.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti