Tu sei qui

Dakar 2016: ha inizio l'Odissea sudamericana

Comincia l'edizione 2016 con oltre 9000 km da percorrere tra novità e imprevisti. Oggi il prologo

Dakar 2016: ha inizio l'Odissea sudamericana

L'Odissea. Così è stata ribattezzata l'imminente edizione 2016 della Dakar, tra Argentina e Bolivia. E come Ulisse, ogni pilota iscritto a questa maratona estenuante, dovrà esser pronto ad affrontare le tappe del percorso. Tredici le prove da portare a termine, in quel 16 Gennaio che decreterà il vincitore. Si comincia con il prologo odierno di Buenos Airers lungo 11 km, che porterà la carovana fino a Rosario.

Un saluto alla capitale argentina che servirà a decretare l'ordine di partenza per la prima tappa da Rosario a Villa Carlos Paz.

OLTRE 9000 CHILOMETRI - Il breafing, ora locale, inizierà alle 09.30. Si comincerà subito a fare sul serio, perchè gli undici chilometri di speciale rientrano in un primo trasferimento da 346. La prima tappa avrà quindi 650 chilometri per giungere al primo vero bivacco di questa edizione 2016.

Il percorso, messo a punto anche da chi lo scorso anno si è aggiudicato il trofeo tra le due ruote, vedrà le due ruote affrontare sulla carta 9319 chilmetri (contro i 9583 per le auto ed i 9385 per i camion) tra trasferimenti e speciali. Già, perchè Marc Coma è passato dall'altra parte della barricata, dopo aver messo un punto alla sua carriera leggendaria nei rally raid, composta da cinque trionfi proprio alla Dakar. Ora, vestito con la camicia dell'organizzatore, cerca di mettere a disposizione tutta la sua esperienza per questa gara dal fascino leggendario.

La prima vera speciale del 3 Gennaio, sarà lunga 227 km con un trasferimento di circa 400 km. Una volta arrivati a Villa Carlos Paz, il 4 Gennaio si andrà alla volta di Termas de Rio Hondo con 450 km di speciale per le moto su 786 totali (con le auto che affronteranno un totale di 858 km).

Da sottolineare anche la giornata di riposo del 10 gennaio che farà da prolongo alla seconda parte della gara, che vedrà ancor più insidie e difficoltà, tra cui il tappone di 931 km di cui 481 di speciale per tutti (ad eccezione dei camion) il 15 gennaio, prima del gran finale.

TORNA IL PARCO CHIUSO - Novità di questa edizione sarà sicuramente il Parco Chiuso la sera dell'Epifania. Un ritorno in auge nelle tappe Marathon, dopo un'assenza che perdurava dal 1998. Un presente per l'ex membro dell'ASO David Castera (sostituito proprio da Coma) che per anni aveva chiesto la reintroduzione di questa procedura.

Quest'anno, evidentemente, proverà in prima persona la sua 'richiesta' da copilota di Despres tra le auto, a bordo della nuova Peugeot DKR 2008. Ma come funzionerà? I piloti arriveranno al termine della prima parte della prima tappa Marathon, ovvero all'anello di Jujuy, e saranno obbligati a riporre i propri mezzi in un parco chiuso, dove l'unico intervento consentito sarà quello di sostituire una gomma bucata.

Ulteriore novità, la partenza della seconda tappa Marathon, con tutti i mezzi che partiranno con un'ordine particolare per offrire maggiori sorpassi iniziali e quindi più spettacolo. Una tappa che è stata ribattezzata "grande speciale".

INCOGNITA TEMPO - Dici Dakar e non puoi fare a meno di pensare ai deserti, le dune, il caldo asfissiante. In realtà, la seconda vita del rally raid più famoso al mondo, arrivato in Sud America, ha portato altre incognite. Non solo un fondo differente, ma anche condizioni meteo diverse. Ecco quindi che i timori ora si riversano sulle pioggie, ma anche sulla neve.

Già perchè, come detto dagli organizzatori, molto probabilmente la notte tra il 2 ed il 3 gennaio vedrà l'arrivo di ingenti piogge. Inoltre, è probabile che si possa incontrare la neve in Bolivia, nelle tappe di Uyuni. Chiaro è che però, il caldo la farà sempre da padrone e, gli organizzatori, sono pronti ad intervenire per accorciare le tappe, in caso di speciali troppo lunghe. In questo caso, l'attenzione è tutta per le tappe di Fiambalà, nel deserto.

COME SEGUIRE LA DAKAR - GPOne seguirà il Rally Raid costantemente, aggiornandovi su news e cronache di questa edizione 2016. Per poter vedere delle immagini alla televisione, l'appuntamento è su Eurosport 1 ogi sera alle 23.00 dal 2 al 17 Gennaio con una striscia quotidiana di circa 30 minuti. Per seguire inoltre 'in diretta' lo svolgimento delle prove, vi sono a disposizione sul sito dakar.com sia il Live Timing che la Diretta GPS.

IL PERCORSO DELLA TAPPA 1

LE TAPPE DELLA DAKAR 2016

31/12 e 01/01: Administrative and technical checks
02/01: Start podium in Buenos Aires / Prologue / Liaison to Bivouac "0" close to Rosario
03/01: Buenos Aires - Villa Carlos Paz
04/01: Villa Carlos Paz - Termas de Río Hondo
05/01: Termas de Río Hondo - Jujuy
06/01: Jujuy - Jujuy
07/01: Jujuy - Uyuni
08/01: Uyuni - Uyuni
09/01: Uyuni - Salta
10/01: Rest day in Salta
11/01: Salta - Belén
12/01: Belén - Belén
13/01: Belén - La Rioja
14/01: La Rioja - San Juan
15/01: San Juan - Villa Carlos Paz
16/01: Villa Carlos Paz - Rosario

Articoli che potrebbero interessarti