Tu sei qui

MotoGP, Test Jerez: le Michelin migliorano

In Spagna nuove mescole e carcassa che garantiscono una discesa in piega più lineare

La MotoGP è andata finalmente in vacanza, ma dopo un ultimo test che ha visti impegnati i collaudatori di Aprilia, Honda e Ducati. Sono stati due giorni di prove a Jerez richiesti specificatamente da Michelin, interessata a provare le proprie gomme con basse temperature e qualche novità.

In particolare, sono state portate in Spagna nuove mescole e una carcassa del pneumatico che lavora con basse pressioni. I tester (c’erano Pirro per Ducati, Di Meglio per Aprilia e Aoyama e Takahashi per Honda) hanno avuto giudizi unanimi e si sono indirizzati sulla stessa soluzione.

In particolare, sono stati concordi nel notare una maggiore linearità nella discesa in piega con le novità portate da Michelin. Un altro dato importante è che non ci sono state cadute nei due giorni, una piccola buona notizia dopo i tanti incidenti nei test precedenti.

Naturalmente non c’era un cronometraggio ufficiale, ma i rilevamenti ufficiosi accreditano 1’40”4 per Pirro, 1’40”9 per Di Meglio e 1’41” per Aoyama. Per avere un metro di confronto, a fine novembre Redding aveva fermato il cronometro in 1’38”9, ma in quell’occasione c’erano temperature quasi estive.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti