Tu sei qui

MotoGP, Nuovo asfalto per Sepang ma solo per il GP

Dopo i test di febbraio importanti interventi a cordoli e sistema di drenaggio

Il circuito di Sepang è pronto a sottoporsi a un importante lifting in vista del 2016, gli anni passano per tutti e anche per la pista malese è giunta l’ora di qualche intervento. Per questo motivo, il tracciato sarà chiuso dal 15 febbraio all’8 maggio del prossimo anno.

In questo periodo, si procederà alla completa riasfaltatura del circuito, alla riparazione e al miglioramento del sistema di drenaggio, dei cordoli e delle vie di fuga, inoltre alle curve 1 e 15 si ristenderà lo strato di ghiaia.

Si tratta di interventi molto importanti necessari per continuare ad avere la massima omologazione da parte di FIA e FIM, quella che consente di potere disputare i GP di Formula 1 e MotoGP.

Questo significa che i piloti della classe regina a febbraio (dall’1 al 3) faranno i test sul vecchi asfalto mentre correranno a ottobre sul nuovo. Un grattacapo in più per i tecnici Michelin, che dovranno fare tesoro della lezione imparata dai loro predecessori della Bridgestone e Phillip Island. In Australia, nel 2013, il nuovo asfalto mando in crisi le gomme, costringendo i piloti a un pit-stop durante la gara.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti