Tu sei qui

MotoGP, Aprilia, Ducati e Honda a Jerez per Michelin

Il 21 e 22 dicembre i collaudatori delle Case proveranno di nuove le gomme francesi

L’anno sta per finire, ma ci sarà un ultimo test importante a Jerez prima delle festività. Michelin si sta impegnando per il prossimo anno ma i risultati non sono ancora quelli che i piloti vorrebbero e ha deciso di schiacciare ancora sull’acceleratore.

Il gommista francese ha quindi invitato le Case della MotoGP per due giorni di test sul circuito spagnolo, il 21 e il 22 dicembre.

Il primo obiettivo è quello di provare i nuovi pneumatici con basse temperature, una situazione in cui hanno ancora grossi limiti. Le prove serviranno poi a raccogliere ulteriori dati per lo sviluppo delle coperture. In molti sono infatti caduti con le Michelin, traditi dall’anteriore che è concettualmente molto diverso da quello Bridgestone a cui erano abituati.

I piloti dovranno ‘prendere le misure’ alle nuove gomme cercando di non finire a terra e rischiare di farsi male, come è successo a Eugene Laverty a Valencia. L’opinione comune, è che sia difficile sentire il limite della gomma davanti e, quando lo si supera, non ci sono margini di correzione.

A Jerez saranno impegnati i collaudatori (il regolamento impone lo stop ai piloti dal 1° dicembre al 31 gennaio) di Aprilia, Ducati e Honda, che hanno risposto all’invito di Michelin. Sulla RS-GP ci sarà Mike Di Meglio, Michele Pirro sulla Desmosedici mentre i due giapponesi Hiroshi Aoyama e Takumi Takahashi guideranno la RC213-V.

Per i maratoneti della MotoGP un ultimo sforzo prima delle meritate vacanze e per raccogliere informazioni utilissime in vista del prossimo anno.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti