Tu sei qui

MotoGP, A Monza Valentino Rossi suona la carica

Il Dottore balza al comando della corsa davanti a Tony Cairoli, Neuville soffre le gomme

Ha voluto aspettare la prova speciale Grand Prix, quella lunga quasi 50 km, per giocare l’asso. Il risultato è stato immediato. È proprio lì che si è deciso il sabato di Monza, con Rossi che ha preso in mano le redini della corsa, senza più lasciarsele sfuggire.

Le sue Pirelli hanno fatto la differenza, Neuville invece ha sofferto le Michelin, tanto da accusare oltre 40 secondi al termine della giornata. Alle spalle di Valentino sorprende con la Citroen DS3 Tony Cairoli, rivelazione di questo rally. Fin dal venerdì il siciliano ha fatto capire di voler far sul serio, così eccolo a ridosso della vetta

Sapevi dove fare la differenza e così è stato.

Si, sono molto soddisfatto per quanto dimostrato, soprattutto nella Grand Prix. Credo che Neuville abbia avuto qualche problema con le gomme, mentre le nostre Pirelli sono state affidabili. Inoltre la prova si adatta particolarmente ai pistaioli e questo ha giocato a nostro favore. Adesso cerchiamo di chiudere al meglio la gara”.

Anche Cairoli è in lotta per il podio. Te lo aspettavi?

“E’ stato bravissimo, ha compiuto grandi passi avanti rispetto all’ultima edizione. Sono contento che ci sia anche lui in questa bagarre, ci divertiremo”.

A parte il Qatar tu sei sempre abituato a correre di giorno. Come ti trovi invece di notte?

Sicuramente è molto affascinante, diciamo che si rivive l’epoca dei rally veri, quando si correva col buio. Bisogna fare più attenzione, dato che l’insidia è sempre dietro l’angolo, però credo che il pubblico apprezzi tutto ciò”.

Al pomeriggio poi c’è il Master Show, la classica sfida uno contro uno. Hai già iniziato a pensarci?

Non ancora. Sicuramente voglio la rivincita dopo le ultime edizioni. Neuville sarà favorito, ci sono molte inversioni e si esalta la tecnica del pilota. Purtroppo gli altri anni la vittoria è mancata per pochi decimi, speriamo adesso di invertire la rotta”.

Dopo il rally spazio alle vacanze?

Si, finalmente. È stato un anno impegnativo, adesso è giunto il momento di staccare la spina. Mi godrò un po’ di relax cercando serenità. L’obiettivo è arrivare pronti e carichi al prossimo anno”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti