Tu sei qui

Moto3, Fenati: Il Mondiale è la priorità nel 2016

Al Monster Energy Monza Rally Show debutta anche l'ascolano sulla Clio R3C, uno solo l'obiettivo del 2016

L’appuntamento con il debutto sulle quattro ruote è stato rimandato di un anno. Nella passata edizione l’infortunio alla clavicola lo ha costretto ad alzare bandiera bianca, adesso però eccolo sfrecciare con la sua Renault Clio R3C al Monster Energy Monza Rally Show. Dopo Rossi, Iannone, De Angelis, Dovizioso e Lorenzo, la kermesse brianzola ha conquistato anche Romano Fenati, al debutto nella specialità.

Com’è il salto dalle due alle quattro ruote?

Figo (sorride). Purtroppo la clavicola mi ha costretto a rimanere a casa lo scorso anno, adesso però sono carico. Sono un amante delle quattro ruote e appena ho avuto questa opportunità non mi sono tirato indietro”.

Qual è l’aspetto più difficile?

Innanzitutto la frenata e la staccata, i quali sono fondamentali. Ovviamente bisogna poi lavorare sulle note per quanto riguarda la pista, però stiamo prendendo confidenza. Purtroppo imparare un nuovo sport in una settimana non è facile”.

Se ci fosse l’occasione, ti piacerebbe prendere parte ad un rally vero?

“Certo, ovviamente cambia tutto. I riferimenti sono diversi e l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Al Monza Rally emerge prevalentemente la componente della pista, tanto che noi motociclisti siamo favoriti”.

Questo è l’ultimo appuntamento e poi finalmente vacanza?

“Voglio divertirmi qua a Monza  e poi staccare la spina. Andrò a sciare, in seguito dovrò essere pronto per i testa in spagna del 2016”.

Cosa è mancato in questa stagione?

“In alcuni episodi siamo stati un po’ sfortunati. Sicuramente siamo cresciuti rispetto allo scorso anno, dando molta più continuità ai risultati. Credo che questo sia un buon punto di partenza per il futuro”

Il 2016 sarà l’ultima tua stagione in Moto 3, così come l’ultima chance per il titolo.

Il mondiale è la priorità, su quello non c’è dubbio. Servirà compiere un ulteriore passo avanti e partire subito determinati. Dovrò fare attenzione ad Antonelli, Bastianini, Quartararo e a qualche altro pretende che salterà fuori”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti