Tu sei qui

MotoGP, Bautista: la nuova Aprilia? sarà una sorpresa

Alvaro concentrato sulle Michelin: "non riesco a sentire l'anteriore, difficile adattarsi"

Aprilia è impegnata a Jerez in tre giorni di test importanti per poi mettere in pensione la RS-GP e dare gli ultimi ritocchi alla nuova moto che debutterà a febbraio a Sepang. Il tester Mike Di Meglio si sta occupando della nuova elettronica, mentre Bradl e Alvaro Bautista sono concentrati sulle Michelin, altra novità importante per il 2016.

Alvaro, che lavoro stai facendo?

A Valencia ci siamo accorti che il nuovo software è troppo diverso dal precedente, per questo Mike sta lavorando per trovare una buona base”.

Per te la priorità sono le gomme…

Dovevo innanzitutto trovare fiducia, perché nei test Valencia sono caduto due volte. Dovevo capire come guidare e come sistemare la moto”.

Michelin ha portato delle novità?

Ho provato tre nuove gomme anteriori e una mi è piaciuta più delle altre. In un certo senso è più simile alle Bridgestone, anche se siamo lontani da ciò a cui eravamo abituati”.

Qual è il problema?

Non riesci a sentire l’anteriore, provi a forzare sempre un po’ di più finche cadi, ma senza avere avvertimenti”.

Come ci si adatta?

Ho dovuto cambiare il mio stile di guida, non è più possibile frenare forte come prima perché la gomma non trasmette il limite. Soprattutto bisogna staccare a moto dritta. Nella mia carriera ho sempre usato le Bridgestone e non è facile cambiare, ci vuole tempo”.

Cosa ti preoccupa di più per il 2016?

Le gomme, l’elettronica e la nuova moto (ride). Scherzi a parte, arriverà a febbraio e sarà tutta nuova. Per questo mi sto concentrando sulle gomme, per portarmi avanti con il lavoro e in Malesia passare ad altro”.

Hai già visto come sarà l’Aprilia 2016?

No, solo sullo schermo dei computer ma non ci ho capito molto. Spero che mi mandino una foto quest’inverno, altrimenti sarà una sorpresa (ride). Mi hanno solo detto che è più piccola e leggera”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti