Tu sei qui

Vitpilen 701: il nuovo mondo di Husqvarna

Dopo averne tolto i veli lo scorso anno viene riproposta la stradale monocilindrica, ma ancora come concept

Vitpilen 701: il nuovo mondo di Husqvarna

Dopo averne mostrato per la prima volta le fattezze in occasione dell'edizione 2014 di EICMA, Husqvarna anche quest'anno espone la sua stradale Vitpilen seppur ancora come concept. Rispetto alla precedente versione cambia nella sigla, da 401 a 701, a richiamare la motorizzazione che in questo allestimento deriva dalla Supermoto 701.

Modifiche che non si fermano alla sola cubatura, ma che affondano anche sul lato estetico. Invariata nel layout generale, la 701 propone ora idee inedite a livello di codone, scarico, mentre il telaio resta la struttura a traliccio vista già lo scorso anno.

Mentre la Vitpilen 401 si presentava come un agile mezzo urbano, la nuova 701 vuole presentarsi come mezzo più adrenalinico e muscoloso. Di base, le due moto sono collegate e nascono dalla medesima idea iniziale di design.

Telaio, le ruote e impostazione generale sono adattati per ospitare la nuova unità monocilindrica 4 tempi. Il serbatoio, con finitura metallica, è conformato per interferire il meno possibile con la posizione naturale di guida nell’area delle gambe. Collettore di scarico di grande diametro a seguire un andamento diretto e libero. Presenta una paratia che funge da protezione dal calore e ripara dai sassi.
Realizzato in alluminio e materiali compositi, il cono rovesciato del tilenziatore è realizzato per offrire il gisto mix tra prestazioni e allo stesso tempo donare un sound gasante.
Una sottile linea gialla, evidente nella vista laterale, corre dal serbatoio alla giunzione della sella fino al centro del fondello del terminale di scarico. Si tratta di una piastra centrale di collegamento in alluminio, che unisce la parte posteriore della moto a quella anteriore. Una soluzione semplice ed efficace, ripresa dal settore aerospaziale.
la parte posteriore è caratterizzata da un elemento monoscocca in fibra di carbonio che integra il telaietto reggisella, l’air-box, accessibile da un lato, e il parafango posteriore qui in un’unica struttura imbullonata alla piastra centrale di collegamento ed in alluminio. Tecnologia full LED per faro e stop così come per il cruscotto costituito da un elemento circolare diviso a metà. Di impostazione sportiva la seduta con montaggio e angolazione dei semimanubri allineati alla piastra superiore, anziché sotto di essa.

Per vedere la nuova Vitpilen 701 Husqvarna bisognerà probabilmente aspettare ancora un altro anno, quando verrà presentata la versione definitiva in occasione di EICMA 2016.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti