Tu sei qui

MotoGP, Honda: grazie Stoner, ci mancherai

Casey non collaborerà più con la Casa di Tokyo. Nakamoto: "bello passare del tempo con lui"

Ormai manca solo la comunicazione ufficiale da parte di Ducati, ma intanto è arrivata quella di Honda. Casey Stoner, dopo cinque anni, ha messo fine alla sua collaborazione con la Casa di Tokyo.

L’australiano era entrato nella squadra ufficiale Honda nel 2011, dopo avere debuttato con LCR in MotoGP nel 2006. All’azienda giapponese ha regalato un titolo del mondo, oltre a 15 vittorie, 17 pole position e 27 podi. L'ultima gara che ha corso con una moto Honda è stata la 8 Ore di Suzuka a luglio.

Shuhei Nakamoto, il vice presidente esecutivo di HRC, da sempre grande estimatore di Casey, l’ha salutato: “abbiamo grandi ricordi di Stoner con la Honda. Da quando è arrivato nel Team Repsol nel 2011, abbiamo avuto una stretta relazione ed è sempre stato un piacere parlare con lui di corse e tecnica. Naturalmente la vittoria del campionato nel 2011 è stato un momento molto speciale e uno dei più alti della mia carriera. Anche dopo il suo ritiro, mi piaceva assistere ai suoi test e passare del tempo con lui. Vogliamo ringraziarlo per tutto quello che ci ha dato negli ultimi cinque anni e fare i migliori auguri a lui e alla sua famiglia”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti