Tu sei qui

BMW - Animo Heritage: ecco la RNineT Scrambler

Gomme tassellate e scarico alto: la BMW RNineT Scrambler mostra i suoi 110 cavalli tra retrò e moderno

BMW - Animo Heritage: ecco la RNineT Scrambler

Quando BMW Motorrad presentò la sua RNineT, in molti rimasero sorpresi da quello stile che si discostava dai canoni tedeschi, e dagli stilemi di una casa che mostrava la sua concretezza. E' vero, era il periodo di una rivoluzione stilistica che stava prendendo tutta Motorrad, e che avrebbe portato a moto originali, con soluzioni coraggiose e uniche.

La allora RNineT colpì per la sua convergenza tra un mondo classico, e quello moderno. La definimmo un purosangue durante la nostra prova tra le curve di Nizza. Oggi, ad Eicma, BMW irrompe nel mondo Heritage, con la nuova Scrambler. La RNineT si evolve dunque, e scopre un'animo che comunque le era già consono.

Stile minimale con un cuore pulsante classico con il motore Boxer raffreddato ad aria/olio di 1170 cc, capace di erogare 110 cavalli a 7750 giri/min e di sviluppare una coppia massima di 116 Nm a 6000 giri/min. Un propulsore che con la nuova mappatura ed il sistema di alimentazione del carburante con filtro a carbone attivo, per andare incontro alle norme Euro 4.

Tipicamente Scrambler, mostra una ruota da 19 pollici, con l'anteriore da 120/70-19 ed il posteriore 170/60-17. Come Optional ecco gli pneumatici tassellati. Il comparto ciclistico prevede una forcella telescopica con soffietti in gomma ed un'escursione di 125 mm. Al posteriore invece, ecco il monobraccio Paralever, seguendo la tradizione con motore Boxer.

Telaio in acciaio a doppia trave sviluppato apposta per la R NineT Scrambler, si lega al motore che ha funzione portante ed è dato da una sezione anteriore con il cannotto di sterzo integrato, ed un posteriore con supporto per il braccio oscillante. Ovviamente, come per la sorella, il telaio per il passeggero è smontabile, a seconda delle volontà di personalizzazione.

La frenata è data da pinze freno a 4 pistoncini, con disco anteriori dal diametro di 320 mm. Al posteriore, ecco un monodisco da 265 millimetri con pinza flottante e due pistoncini. L'ABS è di serie.

Chiaro è che lo stile ed il design a farla da padrone per una moto del genere. Ed in questo un ruolo fondamentale è dato dall'ergonomia di guida. La posizione è dritta, con la triangolazione modificata ex novo. Manubrio più in alto rispetto alla versione base, la sella mostra un'imbottitura più sottile e le pedane sono ora più basse e arretrate.

Colorazione monolith metallizzato opaco, ripreso anche per il serbatoio e dalla calotta del proiettorie circolare ad offrire un'immagine classica. Gli altri componenti sono rivestiti in nero e da diverse superfici in alluminio.

LE NOVITA' RNINE T SCRAMBLER IN BREVE

Cerchi a raggi incrociati (ciclistica di serie).

Pneumatici da fuoristrada.

Automatic Stability Control ASC.

Manopole riscaldate.

Indicatori di direzione LED.

Serbatoio in alluminio spazzolato a mano con cordone di saldatura rettificato / a vista.

Collettore cromato.

Sella alta.

Impianto antifurto.

Accessori originali.

Sella Scrambler monoposto.

Contagiri.

Griglia protettiva per il proiettore (non omologabile).

Paramotore.

Targhetta numero di partenza destra / sinistra.

Parabrezza Scrambler.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti