Tu sei qui

BMW G 310 R: piccola grande Alba

E' la prima piccola della casa dell'Elica. Dopo il concept ecco la moto di serie

BMW G 310 R: piccola grande Alba

Sembra una piccola S1000R ma dentro nasconde un mondo. Piccolo invero, ma mai come in questo periodo storico delle due ruote, piccolo è grande.

Ed infatti ecco quindi la G 310 R tra le piccole protagoniste di questo salone Eicma, in compagnia della MT03. Anticipata già alcuni giorni prima della rassegna milanese, la prima nuda di piccola cilindrata bavarese mostra un frontale muscoloso, una coda slanciata e finiture di buona qualità.

158,5 chilogrammi il peso a secco. Il motore è un monocilindrico da 313 cc (alesaggio 80 mm, corsa 62,1 mm) raffreddato a liquido con quattro  valvole per cilindro, due alberi a camme in testa e iniezione elettronica. La configurazione del motore è di tipo open deck, quindi con cilindro inclinato all'indietro e testa girata di 180 gradi.

In questa maniera il condotto di aspierazione è montato davanti. Il risultato è quello di una potenza pari a 25 Kw, quindi 34 cavalli a 9500 giri ed una coppia massima di 28 Nm a 7500 giri/min.

In tema di ciclistica, la nuova G310 R si basa su un telaio tubolare in acciaio a doppia trave ad alta resistenza torsionale con telaietto posteriore avvitato. Forcella rovesciata all'anteriore, e braccio oscillante in alluminio con ammortizzatore ad articolazione diretta dietro.

Da sottolineare al contempo l'ABS a due canali che aiuta l'impianto frenante monodisco da 300 mm con pinza fissa e quattro pistoncini montata radialmente e pinza flottante con due pistoncini abbinata ad un disco freno dal diametro di 240 mm al posteriore.

La sfida delle piccole si rilancia: BMW e Yamaha si sono affiancate a Honda e Kawasaki. Eicma quest'anno, tra le sue novità, continua a mostrare il proprio interesse epr le moto di piccola-media cilindrata.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti